Martedì, 07 Novembre 2017 15:42

Michele Cocchi torna in libreria con “La casa dei bambini”

Un particolare della copertina del libro Un particolare della copertina del libro

Pistoia – Sabato 11 Novembre alle ore 18, presso la libreria “Lo Spazio” (via dell'Ospizio 26/28), verrà presentato il nuovo romanzo di Michele Cocchi, “La casa dei bambini”.

 

Insieme all'autore, interverranno Milva Maria Cappellini e Giovanni Capecchi.

Nella Casa dei bambini vivono Sandro, Nuto, Dino e Giuliano, isolati dal muro di cinta dell’orfanotrofio non hanno nessuna notizia dal mondo esterno, ma ricordano incendi, saccheggi, omicidi, ricordano case distrutte e i fratelli da cui sono stati separati. Sono solo fantasie, incubi – dicono le maestre – ma rimangono cicatrici reali a raccontare un passato di cui si è persa ogni altra prova. L’unica speranza per sapere qualcosa di sé è provare a scappare, allearsi nei piani di fuga, ma le cose stanno cambiando e l’amicizia non può proteggerli da quello che li aspetta oltre i cancelli della Casa. E fuori ci sono sul serio guerra, sangue e violenza: i bambini avevano ragione. Da un lato il Partito, dall’altro i ribelli che resistono tra boschi e montagne. Uno scontro lento, uno stallo che punteggia di rosso il verde delle valli.

Nonostante le promesse, i bambini fuori dalla Casa si perdono di vista, ognuno adolescente a vivere una vita nuova e costretto a prendere decisioni troppo grandi per la propria età. Con la fine della rivolta, i bambini ormai adulti seguono le vicende del loro paese, chi ha vinto e tradito, chi è rimasto fedele, chi sconfitto non ha rinnegato i propri ideali pagando con la vita. In questo scenario, quando ormai tutti i destini sembrano segnati, due di quei bambini si rincontrano nella Casa, abbandonata da anni, pronti a un ultimo viaggio verso il passato. Il passato di tutti loro.

Un romanzo su un’Italia possibile, che ricorda il Novecento e anticipa il prossimo secolo. Una storia di amicizia, sopravvivenza e scoperta, la storia di un gruppo di bambini che sono i nostri nonni prima di diventare adulti.

"La fantasia è pericolosa, dicevano nella Casa, allontana dalla verità. Invece avevano ragione i bambini, gli incendi c'erano stati, le milizie del governo avevano bruciato le case per frenare la rivolta. Ma loro, chiusi nella Casa, non potevano saperlo."

Michele Cocchi (Pistoia, 1979) lavora come psicoterapeuta dell'infanzia e dell'adolescenza. I suoi racconti sono apparsi su riviste e antologie. Nel 2010 ha pubblicato la raccolta "Tutto sarebbe tornato a posto" (Elliot), finalista come libro dell'anno di Fahrenheit. Il suo primo romanzo è "La cosa giusta" (Effigi, 2016).

Articoli correlati (da tag)

Liberamente