Mercoledì, 06 Giugno 2018 14:35

"Kosmos": in mostra la pittura simbolica di Mariana Spolidoro

Una delle opere in mostra Una delle opere in mostra

Pistoia – Sabato 9 giugno alle ore 17.30 è in programma l'inaugurazione della personale di Mariana Spolidoro.

La mostra sarà visitabile fino al 3 luglio in Largo San Biagio 53, Pistoia.

Mariana Spolidoro opera nel campo dell’arte da sempre, dotata naturalmente di forte personalità nella creatività formale e nei contenuti, nella ricerca costante di varie espressioni tematiche soggettive. 

La pittura figurativa-simbolica è forse il cuore della ricerca artistica di Mariana Spolidoro, che non si accontenta di rappresentare il vero, ma vorrebbe anche addentrarsi nella dimensione metafisica. Lo studio della figura rimane un fondamento essenziale per trasmettere le emozioni del mondo fantastico dell’immaginario e dell’irrazionale.

Realismo e simbolismo si sono alternati a seconda delle varie epoche storiche. Il medioevo è stato un grosso serbatoio di immagini simboliche, mentre dal rinascimento fino alle avanguardie artistiche nel XX secolo, gli artisti hanno preferito rappresentazioni realistiche. Il simbolismo tuttavia non è mai del tutto scomparso dalla scena: ci sono stati molti artisti visionari: per citarne alcuni, Hieronymus Bosch, Jan Brueghel il Vecchio, William Blake.

Anche Sandro Botticelli, dopo la sua conversione alla dottrina del Savonarola, ha dipinto opere simboliche. Il simbolo inoltre è una condizione essenziale nella rappresentazione araldica. Non è raro - specie in pittura - trovare elementi simbolici accostati ad immagini realistiche. La discesa dello Spirito santo, ossia della terza componente della Trinità cristiana in forma di colomba, è stata spesso usata nelle arti figurative; ispirandosi al Vangelo, dove l'apparizione è citata da Matteo , Marco, Luca e infine Giovanni per ben due volte. Molti artisti hanno inserito nella nelle loro opere questo volatile con le ali spiegate e l'aureola. Né poteva essere altrimenti perché lo Spirito santo è indefinibile in altri modi. Le parole soffio e vento, con cui a volte viene descritto, si riferiscono a una forza cosmica difficilmente rappresentabile.

La figura di un uccello, creatura dell'aria, ha un impatto assai più forte e convincente di un testo scritto, ed è questo uno dei motivi principali per cui chi usa prevalentemente rappresentazioni simboliche riesce a stabilire un coinvolgimento emotivo e diretto nello spettatore non solo colto, ma anche illetterato.

Nei suoi dipinti l’artista trasfigura la sua fervida immaginazione e la rielabora trasferendo al fruitore la percezione di un mondo trasognante e fantastico, ricco di suggestioni e simboli. Dal punto di vista topologico, le figure si muovono in uno spazio non-definito, potrebbe essere il cosmo, con una organizzazione delle linee delle forme morbide e vitali al tempo stesso.  Artista dalle cromie vivaci, nei suoi quadri “La donna e la farfalla” e “Simbiosi”, ad esempio, il colore fluido delle chine, magistralmente evidenziato in piani e volumi, con raffinata armonia, rapisce l’osservatore che si trova proiettato in una “danza cosmica” fra figure, ricordi, fantasie, danza e musica. Tutto questo è generalmente accompagnato da un'intensa emotività, più o meno velata.

Mariana Spolidoro, nata a Roma, si è diplomata all’Istituto d’Arte P. Petrocchi di Pistoia nel 1974. Il suo lavoro artistico, perfezionato costantemente nelle varie tecniche, spazia dalla grafica alla pittura alla scultura. Ha partecipato a varie personali e collettive.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente