Speciali Reportcult: Pistoia Blues


 
 

Venerdì, 19 Giugno 2020 13:16

La "murata" di via degli Armeni nel libro di Barbara Beneforti

La copertina del libro La copertina del libro

Pistoia - È in vendita nelle librerie pistoiesi il nuovo libro di Barbara Beneforti "La strana storia della murata di via degli Armeni".

Il volume (142 pagine, 15 euro; copertina: illustrazione di Silvia Beneforti) è edito da Settegiorni.

Non è un saggio né un romanzo, non è neppure una favola e neanche un reportage. La strana storia della murata di via degli Armeni, l'ultimo libro della scrittrice pistoiese Barbara Beneforti (Settegiorni editore, giugno 2020), è un po' di tutto questo messo insieme: racconta, in forma a tratti rigorosa e a tratti lasciandosi trasportare dalla fantasia, l'immigrazione in Italia dal 1990 fino ad oggi.

Lo scenario delle vicende narrate si colloca nei locali dell'ex Centro Stranieri, un luogo informativo e di aggregazione che dal 1990 al 2005 ha svolto le proprie attività a Pistoia, in via degli Armeni.

L'autrice, che vi ha a lungo lavorato, ripercorre con la memoria la propria esperienza di operatrice, focalizzandosi soprattutto sul ruolo delicatissimo dei mezzi d'informazione nel trattare le tematiche legate a questo fenomeno e sull'immigrazione intesa come un percorso millenario e abituale nelle società di tutto il mondo anziché come un'emergenza contemporanea: "Se Dio avesse voluto farci morire nel posto dove siamo venuti al mondo", scrive l'autrice, "invece delle gambe ci avrebbe fatto le radici, come alle querce e ai cavoli. Invece, col fatto che hanno le gambe, gli esseri umani hanno sempre camminato (...) Sicché inutile dimenarsi tanto: finché gli esseri umani avranno le gambe continueranno a emigrare, come hanno sempre fatto in lungo e in largo per tutta la storia dell'umanità".

Uno sguardo speciale è dedicato a eventi e aneddoti ispirati alla vita quotidiana del Centro Stranieri di via degli Armeni, dalle file per le informazioni sui permessi di soggiorno alle feste a base di cibi speziati e musiche popolari. In questo mondo colorato e poliglotta non manca neppure uno strano fantasma bisbetico e brontolone, imprigionato dietro una parete di cartongesso.

Barbara Beneforti vive a Pistoia e lavora a Firenze. Ha pubblicato articoli e saggi su tradizioni popolari, immigrazione in Italia, storia dell'emigrazione italiana all'estero e altri temi sociali. Nel 2011 è uscito il suo primo volume di narrativa, L'ultima stagione (Del Bucchia editore). Nel 2016 il romanzo La disertora (Iacobellieditore).

Articoli correlati (da tag)