Speciali Reportcult: Pistoia Blues


 
 

Giovedì, 30 Luglio 2020 11:39

Adriàn Bravi presenta il suo romanzo "Il levitatore"

Adriàn Bravi Adriàn Bravi

Pistoia - Nuovo appuntamento per la rassegna estiva Fuori Cartellone, organizzata dalla libreria Les Bouquinistes.

Venerdì 31 luglio alle 18, presso il chiostro dell'ex-Conservatorio di San Giovanni (Corso Gramsci 37, Pistoia), torna lo scrittore argentino Adrian Bravi per presentare il suo ultimo romanzo, "Il levitatore" (Quodlibet).

"Il levitatore" è una storia delicata e surreale. A quattordici anni, seduto su un cuscino, davanti a un minuscolo sarcofago (il «tutankamino») col dito di suo padre dentro, Anteo Aldobrandi ha cominciato a levitare. Da allora non ha mai cessato di sperimentare questa misteriosa forza cosmica che lo tira su, anche solo di poco, perché l’importante non è quanto uno riesca a sollevarsi da terra, ma riuscire a staccarsi e mantenere una propria stabilità. Finché, ormai quarantenne, un postino gli consegna una busta verde pastello con dentro una denuncia. Da quel momento la realtà lo risucchia verso il basso, rendendo vano ogni tentativo di levitazione.

Adrián N. Bravi è nato a Buenos Aires, vive nelle Marche e fa il bibliotecario. Nel 1999 ha pubblicato il suo primo romanzo in lingua spagnola, dopo alcuni anni ha iniziato a scrivere in italiano. Tra i suoi ultimi libri si ricordano: L’albero e la vacca (Feltrinelli, 2013), L’inondazione (Nottetempo, 2015), La gelosia delle lingue (Eum, 2017) e L’idioma di Casilda Moreira (Exòrma, 2019).

A parlare con Adrian Bravi ci sarà un altro amico di Les Bouquinistes, il critico letterario Matteo Moca.

Articoli correlati (da tag)