Mercoledì, 29 Gennaio 2020 18:00

La proposta: a Pistoia un murale per Kobe

Kobe Bryant Kobe Bryant

di Andrea Capecchi

Pistoia – Un murale in città per ricordare Kobe Bryant, il campione di basket scomparso domenica in un tragico incidente.

È questa la proposta lanciata ieri sul suo profilo Fb dall'artista pistoiese Daniele Capecchi, già autore di opere di street art come i murales del giardino di Monteoliveto e di piazza Magnani ad Agliana, nonchè grande appassionato di basket NBA e ammiratore di un campione dentro e fuori dal campo come era Kobe.

“Ho pensato a qualcosa di concreto per ricordare Kobe Bryant, icona sportiva mondiale con un passato legato alla città di Pistoia – ha spiegato l'artista – io stesso ho avuto la fortuna di incontrarlo da bambino e ho ricordi molto vivi del piccolo Kobe nella nostra città insieme al padre. Vorrei mettermi a disposizione e offrire il mio lavoro e la mia arte per un omaggio alla persona, non soltanto allo sportivo, a seguito di un evento così tragico e doloroso che ha commosso tanti sportivi in tutto il mondo”.

Daniele Capecchi ha quindi rivolto un appello “all'intera cittadinanza, a chiunque sia interessato e a mettere a disposizione uno spazio, pubblico o privato, per la realizzazione del murales. Uno spazio possibilmente esteso e ben visibile, che sia aperto e fruibile da tutti, cittadini e turisti, affinchè rimanga un segno tangibile e un'immagine iconica del rapporto tra Kobe e Pistoia”.

Perchè Kobe amava l'Italia e Pistoia in particolare: qui ha lasciato ricordi indelebili nella mente di chi ha avuto la fortuna di incontrarlo, qui ha trascorso alcuni anni da bambino al seguito del padre, qui è tornato anche in anni recenti, ripercorrendo i luoghi d'infanzia anche dopo il successo che lo ha trasformato in una star globale.

La proposta è stata lanciata: adesso attendiamo che qualcuno la raccolga.

Articoli correlati (da tag)