Giovedì, 12 Aprile 2018 17:28

Merendine Assassine, il nuovo film made in Pistoia della Sedicinoni Film

di Raffaele Totaro

PISTOIA - Si chiama Giovannino, è alto poco più di 24 cm, è un orsetto polare che parla ed è il regista del nuovo lavoro prodotto dalla casa di produzione indipendente pistoiese Sedicinoni Film.

No, non stiamo scherzando. Giovannino dirige “Merendine Assassine” un noir comico dove l’orsetto è anche tra gli interpreti principali insieme agli umani Raffaele Totaro, Gabriele Marco e Samuele Luca Cecchi, Duccio Cirri, Claudio Bocchetti, Mirco Innocenti, Melissa Castronuovo, Massimo Loppa Bianchi, Mike Ricci, Lorenzo Petrognani, Alessio Arcaleni, Giulia Ambusta, Dimitri Frondizi, Alessio Biagioni. La storia narra di un produttore che affida la regia del suo prossimo lavoro all’inesperto, ma saccente e pasticcione Giovannino, il quale, all’interno del set cinematografico, dirige un film noir incentrato su un assassino che compie un delitto di cui si parla, ma non si vede, tra errori di inquadrature, cambio di attori in corsa, battute sbagliate, microfoni in campo, trama stravolta, fino all’epilogo finale inaspettato che lo porterà ad essere candidato al premio Oscar nella categoria “miglior regista”.

L’idea di creare il personaggio di Giovannino, un orsetto piccolo, goloso di merendine (le merendine del titolo appunto), sbruffoncello, ingenuo e simpatico nasce dai coniugi Raffaele Totaro e Alessandra Puggelli (che presta anche la voce al piccolo orso), i quali stanno anche scrivendo il primo libro con protagonista il nostro eroe e le sue avventure.

Liberamente