Lunedì, 28 Maggio 2018 15:46

Un toscano alla presidenza dell'Anec

di Giacomo Martini

ROMA - Mario Lorini è il nuovo presidente Anec (Associazione nazionale esercenti cinema), eletto all’unanimità il 23 maggio.

Raggiunto da E-duesse.it, Lorini ha annunciato le linee attorno alle quali l’associazione si muoverà: “Al di là della soddisfazione personale per la nomina ottenuta con un grande lavoro di squadra e con il sostegno convinto di molti colleghi, sono davvero molto contento per l’unità ritrovata dall’associazione dopo mesi difficili. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito all’affermazione di questo spirito unitario, evitando scontri e divisioni inutili, che ci permette di porci all’esterno, nei confronti della filiera, come un’associazione compatta”.

Sulle linee programmatiche che Lorini intende dare alla sua presidenza, specifica: “Vorrei sottolineare lo spirito vero del programma che ha portato a questa elezione, basato in primo luogo sulla sfida per una costituente che, ristabilita l’unità associativa, proceda con velocità e determinazione verso una profonda revisione organizzativa e statutaria dell’associazione stessa. Mi batterò perché tutte le sigle dell’esercizio si presentino in modo compatto - insieme a produttori, distributori, autori e a tutti i settori della filiera - davanti alla Direzione Generale Cinema del Mibact per discutere dei cambiamenti da apportare ai decreti attuativi della legge cinema che riguardano il nostro settore. Un nodo che è importante affrontare per rendere più efficaci i provvedimenti contenuti nella normativa”.


Ha concluso il neopresidente: “L’Anec, da un punto di vista culturale, avrà sempre l’Agis come punto di riferimento; e questo è inevitabile visto che operiamo per la diffusione della cultura e dello spettacolo. Da un punto di vista di prospettive industriali, invece, vorrei riannodare i fili del dialogo con l’Anica per affrontare insieme tutti i problemi che la filiera si trova davanti. Chi è Mario Lorini, 59 anni, esercente di Poggibonsi dove gestisce la sala Politeama e il cinema Garibaldi. Lorini ha dato inoltre vita alla “ multisa sala naturale “che comprende anche il Boccacio di Certaldo, il Cinema S.Agostino e il Teatro del Popolo di Colle Val d’Elsa Già vice-presidente Fice nel periodo 2006-2013.

Nel programma di Lorini, condiviso da tutti i presenti, oltre all'attenzione per tutti i temi di rilevanza primaria perl'associazione, "emerge con forza - si legge in una nota dell'Anec - la necessità di imprimere determinazione e velocità nelle azioni e nelle imminenti sfide che attendono l'esercizio e nei rapporti con la filiera, oltre a una profonda riorganizzazione dell'Anec, tanto nelle modalità di rappresentanza quanto nella struttura associativa.Insieme a Lorini, sono stati eletti vicepresidenti Giorgio Ferrero(vicario), Luigi Grispello, Andrea Malucelli, Alberto Passalacqua,oltre ai delegati nazionali dei Multicinema (Enrico Signorelli) e delPiccolo Esercizio (sarà nominato a breve il successore di AntonioSancassani). Tesoriere Massimo Lazzeri. Nel Collegio dei Revisori dei Conti eletti Gianni Bernardi, Roberto Ferrari, Fabrizio La Scala.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente