Lunedì, 09 Ottobre 2017 18:41

La Fondazione Banca Alta Toscana per la promozione della cultura: intervista a Franco Benesperi

Franco Benesperi Franco Benesperi

di Andrea Capecchi

Quarrata – La Fondazione Banca Alta Toscana rinnova il proprio impegno per la promozione e la realizzazione di eventi culturali sul territorio.

Un impegno sottolineato dal presidente della Fondazione, Franco Benesperi, nell'intervista rilasciata ai microfoni di ReportCult, a seguito del contributo che per la prima volta la stessa Fondazione ha offerto per l'organizzazione di due serate del Settembre Quarratino.

Per la prima volta avete preso parte al Settembre Quarratino con due eventi di teatro e musica.

Sono state due serate molto positive: grazie alla professionalità della direttrice artistica Monica Menchi è stato possibile mettere in luce la bravura e la qualità degli artisti coinvolti. La prima serata ha visto salire sul palco Rebecca Scorcelletti e Maurizio Geri, il secondo appuntamento ha avuto come protagonista la stessa Monica Menchi, che ha recitato testi poetici accompagnata dalla fisarmonica di Iuri Ricci. Il filo conduttore è stato quello di sviscerare l'amore in tutte le sue forme e sfaccettature, da quello romantico a quello più sensuale, attraverso il ricorso a musica, canto e poesia.

Quali sono stati gli obiettivi di questa iniziativa?

Lo scopo è stato duplice: da un lato quello di offrire al territorio un'occasione di crescita culturale, soprattutto in un periodo dell'anno in cui la comunità quarratina si ritrova insieme per fare festa; dall'altro quello di valorizzare le eccellenze artistiche del territorio, che spesso risultano più conosciute al di fuori dell'area pistoiese.

L'impegno della Fondazione non si è limitato alle due serate di teatro e musica, ma ha dato vita a una rassegna più ampia.

Una Fondazione come la nostra, che fa riferimento a una banca del circuito del credito cooperativo, fortemente legata al territorio locale, non può rimanere isolata o in disparte ma deve intervenire e interagire continuamente con tutti i soggetti e le persone che su questo territorio vivono e lavorano. Il Settembre quarratino ci ha visti attivi con una serie di iniziative e di progetti che abbiamo voluto mettere in campo: il campus scientifico a Villa la Magia, giunto alla sua undicesima edizione; l'incontro con il maestro Igor Efimov per una dimostrazione sul gioco degli scacchi; la serata con ospite Mariangela Maraviglia che ha tenuto un'interessante lezione sulle figure di don Lorenzo Milani e padre David Maria Turoldo.

Questa prima esperienza potrà avere seguito e portare a sviluppi futuri?

Il bilancio di questa prima partecipazione al Settembre quarratino è senza dubbio positivo, così come quello degli eventi promossi e sostenuti dalla Fondazione nel corso di quest'anno. Nelle prossime settimane il CdA si riunirà per progettare le iniziative e le attività che andremo a svolgere nel 2018. Visto il successo ottenuto, sicuramente molte di tali iniziative saranno riproposte anche il prossimo anno.

L'intervista video integrale a Franco Benesperi è disponibile sul sito di ReportCult, sezione multimedia.

 

Articoli correlati (da tag)

Liberamente