Sabato, 09 Giugno 2018 16:20

Gli allievi delle “Roncalli-Galilei” scrittori di un piccolo giallo-noir

Un momento della presentazione del libro alla Biblioteca Fabroniana Un momento della presentazione del libro alla Biblioteca Fabroniana

di Andrea Capecchi

Pistoia - Un libretto tra avventura e viaggio, realtà e fantasia, presentato al pubblico alla Biblioteca Fabroniana di Pistoia.

Protagonisti i giovanissimi allievi della classe 4A dell'Istituto Comprensivo Statale “Rocalli-Galilei” di Pistoia, che hanno realizzato il volumetto, dal titolo “Nello stesso tempo”, grazie al coordinamento didattico dell'insegnante Anna Linda Manzoni. Il progetto di "scrittura agita", ideato e curato da Massimo Talone e giunto all'ottavo anno presso l'istituto, si configura come un vero e proprio laboratorio di ricerca e intraprendenza sulla fantasia e sulla composizione narrativa, capace di stimolare la creatività, l'immaginazione e la curiosità dei bambini. Partendo dalle note sui loro taccuini e dalle impressioni ricevute dal mondo esterno, e fino ad arrivare alla composizione del libretto, gli allievi di questo originale laboratorio di scrittura hanno la concreta possibilità di “misurarsi” con la scrittura e di “attraversare” le varie fasi del processo redazionale di un testo.

Come ha sottolineato Massimo Talone, “il nostro percorso inizia dall'interagire continuamente con i ragazzi, si sviluppa nel raccogliere le loro impressioni e sensazioni, e si realizza nella capacità di costruire insieme un'architettura di scrittura. Fissate le regole di base, abbiamo voluto lasciare la massima libertà ai bambini, sia nella rielaborazione autonoma e individuale del materiale, sia nella ricerca dei contenuti che sono espressi nel libro con le loro parole”.

Significativa è anche la valenza didattica ed educativa del progetto, che permette ai bambini non solo di "scoprire" il mondo e tradurre in scrittura le proprie esperienze, ma anche di migliorare le proprie capacità di scrittura a livello sintattico e lessicale.

“Un laboratorio di scrittura creativa come questo – ha affermato la coordinatrice Anna Linda Manzoni – permette a noi docenti di lavorare sui punti di forza dell'alunno per poi passare a incrementare anche i punti di debolezza, allo stesso modo consente al bambino di migliorare la propria autostima e la capacità relazionale nello svolgere un lavoro di gruppo. Inoltre potenzia l'aspetto olistico della conoscenza, ponendo l'alunno di fronte a un lavoro diverso da quello consueto della didattica scolastica, perchè interessa le sue capacità globali e coinvolge diversi ambiti della conoscenza”.

Il volumetto, realizzato con il contributo di Fondazione Banca Alta Toscana, Chianti Banca e Club Voltaire, non è in commercio ma è reperibile presso l'istituto in cambio di un contributo di autofinanziamento. In una trentina di pagine si condensa l'appassionante “viaggio parallelo” nello spazio e nel tempo dei quattro protagonisti tra le città di Pistoia, Pisa, Amsterdam e Costantinopoli, in un susseguirsi di scoperte, colpi di scena e rivelazioni che danno al lettore l'impressione di trovarsi di fronte a un piccolo – ma ben riuscito – giallo noir.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente

Santomato Live