Martedì, 19 Giugno 2018 16:05

Museo Marini, un'estate di laboratori e attività creative per i più piccoli

Le visite e i laboratori per i più piccoli al Museo Marini di Pistoia Le visite e i laboratori per i più piccoli al Museo Marini di Pistoia

Pistoia – Un’estate al Museo Marini da vivere con la natura giocosa di Marino e la creatività dei bambini.

I colori e le forme dell’arte del maestro pistoiese sono cibo per la mente dei più piccoli che a partire dal 20 giugno potranno esprimersi in uno spazio aperto e stimolante. Forte del successo delle edizioni passate, torna la giostra della fantasia Mattino Marino, promossa e organizzata dalla Fondazione Marino Marini di Pistoia.

Gli anni non pesano, anche quando si tratta di edifici storici e architetture medievali. Il Palazzo del Tau si prepara a compiere una dolce metamorfosi grazie alle emozioni che il mondo di Marino trasmette a tutte le età, compiendo ogni volta un miracolo che investe sul dialogo intimo e collettivo, d’istinto e di pensiero, tra i bambini e l’arte contemporanea. La ricca dimensione, fatta di pomone, cavalli e cavalieri, giocolieri, acrobati e ballerine, contamina e attrae la curiosità dei piccoli visitatori.

Anche questa estate costruirà un ponte verso il territorio e la comunità. La Fondazione Marino Marini, diretta da Maria Teresa Tosi, invita le famiglie a salire sulla giostra dell’immaginazione, a giocare e divertirsi tra gli spazi e gli ambienti laboratoriali, arredati e attrezzati per l’educazione e la conoscenza della cultura artistica e della didattica museale. Una novità di questa edizione è rappresentata dalla doppia apertura del campus, mercoledì e giovedì mattina dalle ore 9 alle ore 13 per bambini e ragazzi dai 7 agli 11 anni.

Ad illustrare l’iniziativa è Ambra Tuci che coordina il dipartimento educativo del Museo. “I bambini avranno due occasioni - dichiara Ambra Tuci - per coltivare la propria vena artistica e nutrire la fantasia; l’incontro del mercoledì si svolgerà all’interno del Museo Marini ed è teso a coinvolgere i partecipanti in laboratori d’arte e creatività ispirati alle opere e alle tecniche di Marino Marini e di altri artisti, il giovedì verrà dedicato a piccoli tour di scoperta della città, facendo tappa in alcuni musei e giardini disseminati di opere d’arte”.

L’iniziativa apre i battenti mercoledì 20 giugno e propone un viaggio alla scoperta dell’artista Paul Klee. La natura selvaggia e la natura addomesticata dall’uomo possono fornire idee interessanti per creare opere d’arte. Giovedì 21 i bambini saranno guidati alla conoscenza della Fondazione Luigi Tronci che custodisce una molteplicità di strumenti musicali in materiali naturali.

Mercoledì 27 i partecipanti saranno coinvolti nella composizione di opere d’arte, caratterizzate dall’utilizzo di ortaggi ispirati dai ritratti di Arcimboldo. Con questa tecnica la Fondazione sperimenterà un genere caro a Marino.

Giovedì 28 i piccoli esploratori andranno a caccia di segreti nel Convento di San Domenico che ospita piccoli giardini di fiori profumati. E’ in questo luogo che si apprenderanno gli usi medicinali e artistici delle piante, sperimentando il personale erbario.

Nel mese di luglio la girandola di eventi arricchisce e amplia l’offerta culturale del museo a misura di bambino. Mercoledì 4 protagonisti saranno gli animali e gli alberi che popolano i quadri del Doganiere, grande appassionato di natura. I bambini creeranno la loro foresta fantastica in 3d piena di animali mai visti prima.

Giovedì 5 la visita condurrà all’Antico Palazzo dei Vescovi dove si conserva un giardino verticale con mille fiori e bizzarri animali.

Mercoledì 11, sotto la guida della saggia dea della terra e dei raccolti di Pomona, i piccoli osserveranno le piante e pianteranno i loro semi.

Giovedì 12 il campus si concluderà con una caccia al tesoro speciale alla ricerca di pietre preziose a spasso per la città. Gli eventi sono organizzati e promossi dal Dipartimento educativo della Fondazione Marino Marini. Le attività sono realizzate in collaborazione con Artemisia Associazione Culturale.

La prenotazione è obbligatoria. Per una migliore fruizione dei laboratori si consiglia l’iscrizione ad entrambi gli incontri della settimana. Costo a laboratorio 10 euro (riduzione Soci Unicoop Firenze 8 euro). Informazioni e prenotazioni presso il Museo Marino Marini.

 

Articoli correlati (da tag)