Lunedì, 15 Ottobre 2018 16:01

Riparte “Il dolce rumore della vita”: la letteratura raccontata agli studenti

Biancamaria Frabotta Biancamaria Frabotta

Pistoia - Anche per l’anno scolastico 2018-19 l’Associazione "Isole nel sapere" organizza un ciclo di incontri rivolti agli studenti delle scuole superiori.

“Il dolce rumore della vita”, questo il titolo della rassegna, è nata cinque anni fa, in collaborazione con il Comune di Pistoia e l'Associazione Teatrale Pistoiese, con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alla conoscenza e alla lettura delle opere della letteratura del Novecento. La manifestazione è curata da Giuseppe Grattacaso e prevede appuntamenti con autori di rilievo nell’attuale panorama letterario nazionale, in grado di coinvolgere i giovani con la loro competenza e la loro passione.

Gli appuntamenti, che avvengono in orario scolastico, per i quali questo anno si sono già raggiunte le 1300 prenotazioni, sono preceduti da presentazioni di libri e reading, che vedono coinvolti gli stessi scrittori e critici protagonisti degli incontri con le scuole.

La poetessa Biancamaria Frabotta, che presenterà il volume “Tutte le poesie” (Mondadori) alla libreria Les Bouquinistes mercoledì 17 ottobre alle ore 18, apre il nuovo ciclo di incontri. Giovedì 18 ottobre infatti al Saloncino della Musica in via de’ Rossi la scrittrice romana parlerà della poesia di Amelia Rosselli in un incontro dal titolo “Raccontare la poesia. La poesia apolide di Amelia Rosselli”.

Nel programma 2018-19, che proseguirà fino a marzo 2019, sono presenti anche gli scrittori e critici Giorgio Manacorda, Silvia Zoppi Garampi, Nadia Fusini e Valerio Magrelli, che interverranno rispettivamente sull’opera di Pasolini, Ungaretti, Virginia Woolf, e sulla poesia italiana.

Anche per questa edizione, come già avvenuto negli ultimi due anni, una classe del liceo linguistico dell’Istituto “F. Pacini” di Pistoia segue la manifestazione nell’ambito delle attività legate ai progetti di Alternanza Scuola-Lavoro. Gli studenti della 4C del liceo linguistico, guidati dalla professoressa Deborah Paolieri, affiancheranno l’associazione e il curatore nelle attività di organizzazione, cura, promozione degli eventi.

La partecipazione agli incontri è aperta a tutte le scuole superiori della provincia di Pistoia. La manifestazione è realizzata grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Conservatorio San Giovanni, Fondazione Giorgio Tesi Group.

Biancamaria Frabotta è uno dei più importanti poeti italiani. Ha esordito nel 1976 con la plaquette Affeminata, poi compresa ne Il rumore bianco (1982). Fra i successivi libri di poesia si ricordano La viandanza (1995, Premio Montale), Terra contigua (1999 e 2011), La pianta del pane (2003, Premio Lerici Pea) e Da mani mortali (2012). Nel 2018 ha pubblicato Tutte le poesie 1971-2017.

È autrice del romanzo Velocità di fuga (Reverdito, 1989) e della trilogia teatrale Trittico dell’obbedienza (Sellerio, 1996). Ha pubblicato due monografie, Carlo Cattaneo (1971) e Giorgio Caproni. Il poeta del disincanto (1993), e due libri di critica letteraria, Letteratura al femminile (1980) e L’estrema volontà. Studi su Caproni, Fortini, Scialoja (2010). Ha curato l’antologia Donne in poesia (Savelli, 1976) e i volumi Arcipelago malinconia (2001) e Poeti della malinconia (2001). In collaborazione con Bruno Mazzoni ha tradotto la poetessa rumena Ana Blandiana in Un tempo gli alberi avevano occhi (2004).

Nel 2009 ha pubblicato il libro di prose saggistico-memoriali Quartetto per masse e voce sola. Ha insegnato Letteratura italiana contemporanea presso la Sapienza - Università di Roma.

 

Articoli correlati (da tag)