Venerdì, 05 Luglio 2019 14:30

Due concerti alla rassegna “Pecci Summer Live”

I Tre allegri ragazzi morti, tra gli ospiti della rassegna I Tre allegri ragazzi morti, tra gli ospiti della rassegna

Prato - Parte lunedì 8 luglio alle ore 21.00, con il gruppo jazz-afrobeat britannico The Comet Is Coming, la nuova edizione di “Pecci Summer Live”.

La rassegna di musica dal vivo del Centro Pecci si propone ormai come un appuntamento consolidato nell’agenda estiva dei pratesi e non. Anche in questa edizione, ospitata come sempre nel suggestivo teatro all'aperto del museo, i concerti saranno caratterizzati da una forte commistione di generi e di artisti capace di coinvolgere pubblici diversi, e allo stesso tempo di evidenziare il carattere sperimentale e multidisciplinare della programmazione artistica del Centro.

Il Regno Unito è ormai una fucina di jazzisti di successo, a partire dal duo (ormai dissolto) Yussef Kamaal fino ai Shabaka and the Ancestors e i Sons of Kemet, due band guidate dal carismatico sassofonista Shabaka Hutchings. In questi anni Hutchings ha inaugurato anche un altro progetto interessante insieme al tastierista Dan Leavers e al batterista Max Hallett: la band The Comet Is Coming, che fonde il jazz di Sun Ra e Pharoah Sanders con il funk, il rock e l’afrobeat.

È soprattutto la tastiera di Leavers a fare da tappeto sonoro, mentre Hutchings libera il suo sassofono e il clarinetto per aprire orizzonti cosmici. A tratti in alcuni passaggi ritmici sembra di sentire echi del grime, un sottogenere del rap molto popolare nel Regno Unito.

Il secondo disco dei The Comet Is Coming s’intitola “Trust in the lifeforce of the deep mystery”, è stato pubblicato dalla prestigiosa etichetta statunitense Impulse! e sarebbe la colonna sonora perfetta per un film di fantascienza afrofuturista. Il sipario si apre con le atmosfere alla Coltrane di “Because the end is really the beginning”, ma sono gli episodi più ritmici a tirare fuori il meglio del trio, come “Summon the fire” e “Blood of the past” (dove c’è uno spoken word di Kate Tempest), anche se il tappeto quasi ambient di “Astral flying” non è da meno. “Trust in the lifeforce of the deep mystery” è un disco di jazz atipico, tanto nostalgico quanto moderno, un viaggio intergalattico nel quale ogni brano si lega all’altro come un unico flusso. E Shabaka Hutchings riesce a portare il jazz fuori dai suoi confini, un po’ come Kamasi Washington. L'appuntamento successivo di Pecci Summer Live sarà martedì 9 luglio alle ore 21 con “Tre allegri ragazzi morti” e “Cacao Mental”.

Davide Toffolo (chitarra e voce), Luca Masseroni (batteria) ed Enrico Molteni (basso) sono i Tre Allegri Ragazzi Morti, gruppo formatosi nel 1994 a Pordenone. La band si esprime in due dimensioni parallele: quella del gruppo rock, che non mostra mai il proprio volto se non in concerto, e quella che al contrario attiene al mondo della pura immagine nel fumetto “Cinque allegri ragazzi morti”, creatura di Toffolo. Il cantante e chitarrista lavora infatti anche come disegnatore per la Marvel (curando il periodico “Fandango”).

Cacao Mental è un progetto che fonde cumbia, musica elettronica e psichedelia, in canzoni che avvicinano la tradizione musicale latinoamericana ad una sonorizzazione cinematica e ballabile insieme. Cacao Mental nasce nel 2014 dall'incontro tra il cantante peruviano Kit Ramos e il produttore e polistrumentista milanese Stefano Iascone (Roy Paci & Aretuska, Figli Di Madre Ignota, Shandon), che iniziano a combinare atmosfere acustiche ed elettroniche scrivendo canzoni sui ritmi della cumbia, musica originaria della tradizione popolare colombiana e diffusasi nel resto dell'America Latina. Dopo un lungo lavoro di esplorazione e ricerca verso un sound identitario, al

progetto si è aggiunto stabilmente il chitarrista Marco Pampaluna, e quasi contestualmente nel 2017 la band ha cominciato a portare dal vivo la miscela efficace di strumenti acustici ed elettronici, in uno show che ha fatto e sta facendo ballare tutta Italia.

Tutti i biglietti per i concerti sono acquistabili in prevendita Ticketone (info su www.centropecci.it) e consentono un ingresso ridotto, nel mese di luglio, alle mostre in corso al Centro Pecci (oltre Night Fever, il progetto di Aries, Jeremy Deller, David Sims, Wiltshire Before Christ e Rirkrit Tiravanija. Tomorrow Is the Question). Inizio concerti ore 20,30, prezzi da 13 a 18 euro.

 

 

Articoli correlati (da tag)