Lunedì, 29 Luglio 2019 09:51

"La montagna che parla", un festival diffuso tra cultura e natura

Una veduta panoramica di Marliana Una veduta panoramica di Marliana

Marliana – Torna ad agosto la seconda edizione de “La montagna che parla”, festival culturale diffusonei borghi della Montagna.

“La montagna che parla” nasce dalla necessità di dare voce a tutti i luoghi bellissimi e dimenticati che abitiamo, nel territorio della montagna Pistoiese e più in particolare nel comune di Marliana.

Proprio perché li amiamo e li rispettiamo abbiamo pensato ad un evento gentile, che non invada il territorio ma che dal territorio venga accolto.

Anche per la seconda edizione di questo festival ci avvaleremo della collaborazione di Bepart, impresa sociale di giovani che hanno sviluppato una app in grado di restituire elementi di realtà aumentata attraverso lo smartphone.

Il nostro festival ha come tema, per il 2019, la relazione tra l'essere umano e la natura attraverso il contatto con gli elementi come l'acqua, le piante, lo scorrere del tempo. Ci ispiriamo alle figure sensibili a questo linguaggio che hanno abitato il nostro territorio montano, e non solo: esseri sensibili che hanno vissuto in diretto contatto con la natura, rabdomanti, profeti, saggi.

Farà parte del festival un workshop di produzione artistica in realtà aumentata condotto da Bepart, che coinvolge artisti visivi per sviluppare le loro attitudini creative e per creare comunità attraverso le arti: sarà possibile visionare il loro lavoro grazie ad una installazione itinerante nei vari luoghi del festival.

Gli eventi avranno luogo in alcuni punti del territorio del comune di Marliana, ed avranno carattere di installazione sonora o visiva: saranno temporanei e sottili, in accordo con la tematica del festival stesso. Gli artisti coinvolti sono Francesca Lenzi, Federico Fiori, BuTe, Dario Longo, Francesca Matteoni, Andrea Tibet Betti, Elena Bocci, Alessio Dufur, Sadi Oortmod, Alfonso Pierro che realizzeranno le loro installazioni temporanee in luoghi dislocati sul territorio. Fanno parte del festival passeggiate per sviluppare un maggior contatto con gli elementi naturali, accompagnate da interventi artistici.

L’inaugurazione sarà il 3 Agosto 2019 alle 17, nella terrazza del ristorante Amelia, a Momigno: gli eventi si svilupperanno lungo il mese di Agosto e sono tutti a partecipazione gratuita.

Articoli correlati (da tag)