Mercoledì, 18 Settembre 2019 16:24

Musei Civici di Pistoia, visite guidate a ingresso gratuito

L'interno del Museo dello Spedale del Ceppo L'interno del Museo dello Spedale del Ceppo

Pistoia – Anche quest'anno i Musei Civici di Pistoia hanno aderito alle Giornate Europee del Patrimonio.

Pronto un programma di ingressi gratuiti al Museo Civico e Museo dello Spedale del Ceppo e visita gratuita all'antico Palazzo comunale di piazza del Duomo.

Sabato 21 e domenica 22 settembre si entra, quindi, liberamente al Museo Civico d'arte antica in Palazzo Comunale e al Museo dello Spedale del Ceppo, aperti con orario continuato dalle ore 10 alle ore 18.Domenica 22 settembre, alle ore 16, si svolgerà la visita accompagnata al Palazzo comunale e al suo patrimonio artistico "Il Palazzo della Città".

E' possibile scoprire il Palazzo, le sue sale monumentali (Sala Maggiore, Sala di Grandonio - dove si svolge il consiglio comunale - Cappella di Sant'Agata e Sala Guelfa, attuale ufficio del sindaco), il Museo Civico e i luoghi solitamente inaccessibili al pubblico, quali la scala a chiocciola, che corre lungo tutto il corpo più antico del palazzo, e il cavalcavia costruito nella prima metà del Seicento dall'architetto Pantaleone Quadri per collegare la Sala Maggiore al Duomo.

La visita, a cura di Artemisia Associazione Culturale, è gratuita ma su prenotazione, da effettuare - entro venerdì 20 settembre alle ore 13 - al numero verde di Pistoiainforma 800 012146. Punto di ritrovo del gruppo: biglietteria del Museo Civico, dieci minuti prima dell'inizio della visita.

Le Giornate Europee del Patrimonio sono una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

All'iniziativa, com'è ormai tradizione, aderiscono anche molti luoghi della cultura non statali, tra musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private, costruendo un'offerta culturale estremamente variegata.Il tema di quest'anno, "Un due tre... Arte! Cultura e intrattenimento", rappresenta un'occasione per riflettere sul benessere che deriva dall'esperienza culturale e sui benefici che la fruizione del patrimonio culturale può determinare in termini di divertimento, condivisione, sperimentazione ed evasione.

Articoli correlati (da tag)