Mercoledì, 18 Settembre 2019 17:06

Carlo Verdone e non solo: film e incontri a Presente Italiano

Galardini e Iozzelli durante la presentazione del festival (foto di Francesco Belliti) Galardini e Iozzelli durante la presentazione del festival (foto di Francesco Belliti)

di Francesco Belliti

Pistoia – Dall’1 al 6 ottobre si svolgerà la quinta edizione della kermesse cinematografica pistoiese.

Le buone notizie non mancano, a partire da quella fondamentale: arrivata alla sua quinta edizione, la manifestazione cinematografica Presente Italiano è una realtà che è stata capace di crescere e di raggiungere obiettivi davvero importanti.

Uno di questi è sicuramente l’ospite speciale del festival di quest’anno: un nome altisonante e di richiamo come il regista e attore Carlo Verdone. All’artista romano, infatti, verrà dedicato un omaggio nelle giornate del 4 e del 5 ottobre, consistente non solo nella proiezioni dei suoi film ma anche in due eventi collaterali. Nello specifico, le pellicole che verranno mostrate presso il cinema Roma (scelti dallo stesso Verdone) saranno “Maledetto il giorno che ti ho incontrato” e “Compagni di scuola” il 4, “Ma che colpa abbiamo noi” e “Posti in piedi in paradiso” il 5. In quest’ultima giornata, inoltre, il regista presenzierà ad una tavola rotonda sul cinema italiano presso la Biblioteca San Giorgio e all’evento ‘Doctor Music’ in Piazzetta dell’Ortaggio, dove parlerà della sua seconda grande passione, ossia appunto la musica.

Grande attenzione sarà ovviamente riservata anche al concorso per eleggere il film vincitore di questa edizione del festival. I quindici membri, precedentemente sorteggiati, della giuria popolare dovranno infatti scegliere uno tra sei titoli italiani usciti nell’ultimo anno come trionfatore della kermesse.

Di sicuro anche quest’anno niente sarà scontato, vista, per esempio, la vittoria nell’edizione scorsa del film d’animazione “Gatta Cenerentola”. La ‘Sezione in Concorso’ risulta estremamente variegata, sia dal punto di vista di genere che di stile: si passa infatti da due pellicole di ambientazione storica come “Il primo re” di Matteo Rovere e “Menocchio” di Alberto Fasulo a drammi come “Ovunque proteggimi” di Bonifacio Angius e “Ricordi?” di Valerio Mieli, passando poi per la commedia “Il grande salto”, esordio alla regia dell’attore Giorgio Tirabassi, e per “Selfie” di Agostino Ferrente, un documentario interamente girato con un iPhone all’interno del Rione Traiano di Napoli.

Dopo la proclamazione del vincitore, la serata di chiusura sarà dedicata a Federico Fellini (l’anno prossimo ricorrerà, infatti, il centenario della nascita) con la proiezione del capolavoro “Amarcord”.

La conferenza stampa di presentazione del festival si è oggi svolta presso la sala Altana della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: parole di enorme soddisfazione sono state pronunciate sia dal presidente di Caript Luca Iozzelli che dal direttore artistico di Presente Italiano Michele Galardini. “L’idea di avere un festival cinematografico a Pistoia era oggettivamente una scommessa – ha esordito Iozzelli – siamo arrivati alla quinta edizione e possiamo dire senza ombra di dubbio che la crescita che auspicavamo c’è stata, di anno in anno. Oggi Presente Italiano è un festival che ha un senso nel panorama del nostro paese e che ospita figure di riferimento fondamentali del cinema italiano. Al contrario di quanto dice qualcuno, la sala cinematografica ha un fascino che è immortale. Faccio i complimenti a Michele Galardini e a tutto lo staff di Presente Italiano per la crescita che questa manifestazione ha avuto”.

“Ringrazio il presidente Iozzelli – ha dichiarato Galardini – perché lui ha visto nascere e crescere questo festival. La scommessa di Presente Italiano era duplice: sul cinema italiano e sulla città di Pistoia. Un’idea né semplice né banale: una selezione ragionata su quelle che sono le possibilità del cinema italiano e su quali autori stanno raccontando la contemporaneità del nostro paese. Mi sento di ringraziare anche Enrico Vanzina, l’ospite speciale della scorsa edizione, perché, attraverso lui, Carlo Verdone ha saputo dell’esistenza del nostro festival e ha deciso di presenziarvi”.

“Sono anche contento – ha proseguito Galardini – della presenza del Liceo Artistico ‘P. Petrocchi’ tra le location del festival e per questo ringrazio la dirigente scolastica Elisabetta Pastacaldi e i docenti per la loro collaborazione. A Pistoia la gente ha molta voglia di andare al cinema, purtroppo mancano le strutture. Quindi il mio auspicio, o sogno, è che proprio da Presente Italiano si riesca ad avere una scintilla di rinascita del cinema nella nostra città”.

Non possiamo dunque che fare anche nostro lo slogan: “Se il cinema chiama, rispondi ‘Presente!’”.

Tutti gli appuntamenti e il programma completo del festival sono consultabili sul sito di Presente Italiano.

 

Articoli correlati (da tag)