Lunedì, 02 Dicembre 2019 17:15

Libri, scrittori, editori: torna a Roma il festival "Più Libri più Liberi"

di Giacomo Martini

Roma - Dal 3 all’8 dicembre nella famosa Nuvola all’Eur sarà ospitata la 18° edizione di “Più libri più Liberi“, la manifestazione dedicata alla piccola e media editoria.

Un festival diventato negli anni l’evento culturale più importante della capitale con 520 espositori e 670 appuntamenti.

Il tema centrale saranno i confini della Nuova Europa da troppo tempo irrisolti. Tra gli ospiti oltre a Olga Misik, icona della rivoluzione anti Putin diventata famosa perché nella piazza ha sfidato la polizia leggendo gli articoli della Costituzione, sarà presente la Sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz, Romano Prodi e Yasmina Khandra, pseudonimo di Mohammed Moulessehoul, celebre scrittore algerino che discuteranno con il pubblico sulla salvaguardia dello Stato di diritto e delle democrazie nel mondo.

Non potrà mancare una riflessione a trent’anni dalla caduta del muro di Berlino affidata a Ezio Mauro; ancora sul ruolo oggi della Germania con lo scrittore Brussig ed ovviamente sugli emergenti populismi di cui parlerà il politologo Yves Meny.

E poi incontri con scrittori italiani e stranieri come Erri De Luca, Nadia Terranova, Dacia Maraini, Dimitri Deliolanes, Donatella Di Pierantonio, Valeria Luiselli, Eduard Limonov, Gianrico Carofiglio.

Non potrà mancare il fumetto con Altan, Zerocalcare, Gipi, Brian Selznick, e un omaggio ad Andrea Camilleri scomparso di recente con il suo ultimo lavoro “Autodifesa di Caino“ .

Il festival sarà anche l’occasione per conoscere i dati economici del settore; nel 2018 la piccola e media editoria è cresciuta dello 0,9%, con una quota di mercato sempre maggiore nelle librerie e online attestatasi al 41,4%, in questa direzione si è mossa la Regione Lazio che indirà un bando a sostegno delle librerie indipendenti, 1 milione di euro di fondi europei.

 

Articoli correlati (da tag)