Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Giovedì, 19 Dicembre 2019 18:07

Pistoia si prepara per un ultimo dell’anno spettacolare

Gli organizzatori e i promotori dell'evento (foto di Francesco Belliti) Gli organizzatori e i promotori dell'evento (foto di Francesco Belliti)

di Francesco Belliti

Pistoia - Cinque diversi appuntamenti, tra danza e musica dal vivo, per la notte di San Silvestro a Pistoia.

Un ultimo dell’anno eccezionale e ricco di importanti eventi che accompagneranno i pistoiesi fino al tradizionale countdown in Piazza del Duomo. Scorrendo il programma di ‘Fine anno in città!’, la prima sensazione è quella dell’imbarazzo della scelta o, sarebbe quasi meglio ammettere, il rimorso di non poter presenziare a più di uno degli eventi proposti.

Cinque appuntamenti in cinque importantissime location della vita culturale pistoiese che faranno da preambolo ai festeggiamenti del nuovo anno. Il tutto è stato possibile grazie al lavoro e alla collaborazione del Comune di Pistoia con la Fondazione Caript e l’Associazione Teatrale Pistoiese, che ha messo a punto il cartellone, e con il sostegno di Far.Com, Farmacie Comunali Pistoiesi.

Cinque eventi, dicevamo, di cui quattro gratuiti. L’unico spettacolo a pagamento (10 euro il costo del biglietto, gratuito per gli under 12) si svolgerà infatti presso il Teatro Manzoni e vedrà esibirsi la compagnia eVolution dance Theatre, fondata e diretta dal coreografo americano Anthony Heinl e che darà vita ad una performance che mescola danza, acrobazia, arte, tecnologia ed illusionismo. Un appuntamento che si presta benissimo anche per un pubblico di bambini e che, come gli altri, avrà inizio alle 21:30 e sarà preceduto, per chi vorrà, da un ricco apericena presso la Caffetteria del Teatro Manzoni.

Proprio nel luogo appena citato si è svolta stamattina la conferenza stampa di presentazione di ‘Fine anno in città’.

A prendere la parola per primo è stato il direttore generale dell’Associazione Teatrale Pistoiese Gianfranco Gagliardi: “Ringrazio la Fondazione Caript e il sindaco che ha voluto che la presentazione si svolgesse qui. Due sono state le idee cardine nell’organizzazione di questo ultimo dell’anno: da una parte mantenere ferma la tradizione della musica dal vivo in piazza, dall’altra l’innovazione di proporre in contemporanea quattro eventi di diverso genere che dessero valore aggiunto alla proposta, che stuzzicassero la curiosità dei cittadini e che ci aiutassero a promuovere come si deve questa serata speciale. Abbiamo organizzato il tutto di modo da consentire il deflusso delle persone verso piazza del Duomo entro le ore 23. La parola d’ordine è stata: qualità, originalità e diversificazione dei generi”.

Ha poi parlato l’assessore al turismo Alessandro Sabella: “Questa serata è frutto di una scelta del sindaco Tomasi e dell’amministrazione di totale apertura ai cittadini, alle famiglie che decideranno di passare una serata diversa nei luoghi più importanti della nostra città. Non posso che ringraziare l’Associazione Teatrale Pistoiese per lo sforzo organizzativo che ha fatto per rendere questo ultimo dell’anno a Pistoia davvero irripetibile”.

Di seguito, ad illustrare altri eventi del programma, è intervenuto il direttore artistico dell’Associazione Teatrale Pistoiese Saverio Barsanti: “Nell’antico refettorio del convento di San Domenico avrà luogo ‘Schubertiade – Parole e musica intorno al grande compositore romantico’: sarà presente l’Orchestra Leonore e il critico musicale Daniele Spini introdurrà i brani che il pubblico ascolterà”. Nella fattispecie, il concerto offrirà l’esecuzione dei Lieder di Schubert e il celeberrimo Quintetto in la maggiore D 667, ‘La Trota’.

“A Palazzo Fabroni – ha proseguito Barsanti – il complesso di fiati Armonie in Villa Brass Quartet delizierà il pubblico con melodie natalizie, musica dance anni ‘80, colonne sonore di film e il sound della Broadway Melody”.

Il direttore artistico Barsanti ha poi lasciato la parola a Maurizio Tuci, da anni organizzatore del Serravalle Jazz, per raccontare il concerto che andrà in scena al Teatro Bolognini e che vedrà esibirsi il Mauro Grossi Sestetto Take the ‘A’ Train con un omaggio a Duke Ellington. “Le cose fatte di corsa sono che alla fine riescono meglio – ha scherzato Tuci – Mi sono rivolto a Mauro Grossi e abbiamo messo su, in poco tempo, un super-gruppo di grandi musicisti che vengono spesso al Serravalle Jazz. Abbiamo Flavio Boltro, tra le trombe più importanti d’Europa; ‘Cocco’ Cantini, sassofonista che chiede sempre di venire da noi a suonare; Mauro Grossi, pianista che ha insegnato per anni in conservatorio e tra i cui allievi c’è anche Stefano Bollani; Ares Tavolazzi, che non ha bisogno di presentazioni per chi conosce la musica; un bravissimo batterista come Andrea Melani e Claudia Tellini, cantante toscana dalla grandissima voce. Mi voglio complimentare anche per gli altri eventi: sono riusciti a creare una formula perfetta”.

Ma l’ultimo dell’anno sarà anche la serata in piazza Duomo, che avrà inizio dalle 22.30 e che sarà condotta per il sesto anno consecutivo da Simone Gai.

“Il classico problema del che cosa fare per Capodanno non si pone, grazie a questo bellissimo programma – ha dichiarato Gai - Per quanto riguarda i concerti in piazza quest’anno avremo prima The Foots, gruppo indie rock nato nel 2015 e vincitore del BluesIn, e poi The Good Fellas, famosa band che alterna musica leggera italiana al rock classico di Elvis e allo swing di Sinatra e che è famosa anche per la lunga collaborazione con Aldo, Giovanni e Giacomo”.

Un ruolo centrale nell’organizzazione della serata del 31 dicembre, come detto prima, è stato svolto da Far.Com. L’amministratore unico delle Farmacie Comunali Pistoiesi Alessio Poli si è così espresso: “Abbiamo iniziato un percorso con il progetto ‘La cultura fa bene alla salute’. Un’iniziativa in cui crediamo da sempre, che ci ha portato ad offrire con entusiasmo un contributo di 77000 euro e che continueremo a sviluppare anche in seguito, perché è totalmente a favore del benessere e della salute della comunità”

È inutile dire che, di fronte a questo programma, l’attesa in vista del 31 dicembre è diventata ancora più spasmodica.

 

Articoli correlati (da tag)