Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Mercoledì, 24 Giugno 2015 02:00

“The Car Man”, Matthew Bourne in una prima italiana esclusiva per il Ravenna Festival

“The Car Man”, Matthew Bourne in una prima italiana esclusiva per il Ravenna Festival (foto da www.ravennafestival.org)

Ravenna - Nel panorama della danza di oggi, Matthew Bourne è uno dei rari coreografi che sa raccontare storie in movimento.

Affabulatore ironico e raffinato pesca titoli dal repertorio classico e li trasforma in novelle contemporanee orlate di dark. Dalla leggendaria versione al maschile di un “Lago dei cigni” ambientato nella corte di Elisabetta II, alla “Bella Addormentata” gotica e timburtoniana che con un frizzante Schiaccianoci! forma un originale omaggio a Cˇajkovskij, Bourne si dimostra un vulcano di sorprese. In esclusiva per la 26a edizione del Ravenna Festival, dal cilindro tira fuori questa volta “The Car Man”, variante dell’eroina di Bizet di cui resta un semplice retrogusto musicale negli arrangiamenti di Rodion Shchedrin e Terry Davies, mentre la trama naviga nelle acque del noir con evidenti omaggi, da inveterato cinefilo quale è, a Visconti e al torbido romanzo “Il postino suona sempre due volte” di Mallahan Cain.

2015 - 2, 3 luglio 2015, ore 21 - 4, 5 luglio, ore 15.30 e ore 21 - Teatro Alighieri

Matthew Bourne's “The car man”, Bizet’s Carmen Re-Imagined

regia e coreografia di Matthew Bourne
musiche di Terry Davies (da Rodion Shchedrin e Georges Bizet)
scene e costumi Lez Brotherston
luci Chris Davey
suono Paul Groothuis
direttore associato Etta Murfitt
co-direttore residente Neil Westmoreland

Progetto sostenuto dall’Arts Council England grazie al programma di fondi Grants for the Arts, prima italiana in esclusiva.

Articoli correlati (da tag)