Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Venerdì, 02 Ottobre 2020 17:06

A Lucca arriva Sandra Milo per il premio alla carriera

Sandra Milo Sandra Milo

Lucca – L’attrice e conduttrice Sandra Milo, musa del cinema italiano, sarà tra le protagoniste della nona giornata del Lucca Film Festival e Europa Cinema.

Appuntamento sabato 3 ottobre, al cinema Centrale, alle 17.30, per la presentazione di Giulietta degli Spiriti e alle 21, al cinema Astra, per ricevere il premio alla Carriera, dopo aver solcato il tappeto rosso in Piazza del Giglio.

Sandra Milo è una degli ospiti dell’omaggio a Federico Fellini, per il centenario della sua nascita, a cui è dedicato la mostra Alberto Sordi, Fellini e i Vitelloni: 100 anni insieme (Palazzo Pfanner) dove l’attrice andrà a fare visita privata; una retrospettiva dei suoi film (cinema Moderno, San Micheletto) e un concerto omaggio sulle musiche di Nino Rota (chiesa San Francesco).

Sandra Milo, con la partecipazione a film come “Il generale Della Rovere”, “Adua e le compagne”, “Fantasmi a Roma”, “Giulietta degli spiriti” e, soprattutto, “8½”, premiato con l'Oscar, è stata tra le protagoniste del cinema italiano degli anni Sessanta. Sarà a Lucca per presentare il film Giulietta degli Spiriti, film del 1965, primo lungometraggio a colori di Fellini che ne valse il premio come miglior attrice non protagonista al David di Donatello. L’attrice interverrà prima e dopo la proiezione. Dopo la visita privata alla mostra in Palazzo Pfanner tonerà a incontrare il pubblico alle 21.00, al cinema Astra, dove riceverà il premio alla carriera e incontrerà il pubblico in una conversazione tra aneddoti e curiosità sulla sua carriera.

Dopo l’omaggio a Sandra Milo, si terrà la cerimonia di premiazione dei concorsi alla presenza della giuria del concorso dei lungometraggi Claudio Giovannesi, Anita Kravos, Daniele Ciprì, Massimo Gaudioso, Roberta Mastromichele e dei cortometraggi Alberto Tempi, Amelia Nanni, Arianna Lodeserto. In programma anche la premiazione di Lucca 48 alla presenza di Fabrizio Donvito, presidente di Giuria. Seguirà la proiezione delle tre opere vincitrici dei concorsi (lungo, corto e il corto di Lucca 48).

La nona giornata del festival inizierà alle 15 con la sezione Fuori Concorso e l’anteprima italiana Different Century, Same Shit di Alessia Alciati alla presenza di Linda Gasser per la Arc Film Festival (festival membro della rete Film for our future festival, a cui aderisce il festival). Il corto è ambientato in un immaginario futuro in un mondo popolato da sole “donne” dove un gruppo di ragazze Bionde vive ai margini della società. In questo contesto, le Bionde sono vittime di razzismo declamato a causa del pregiudizio nei confronti del colore dei loro capelli, che le rende agli occhi della società intellettualmente ‘inferiori’ e non degne di poter vivere con i pari diritti delle More.

Alle 15.30 Andrej A. Tarkowskij presenta il documentario “Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera” di Andrej A. Tarkovskij, il film sarà introdotto da Alessandro Romanini. L’opera è dedicata al cineasta russo e racconta, tramite materiale d'archivio e inedito, la sua vita e la sua arte. Ripercorrendo i luoghi a lui cari - Russia, Svezia e la sua seconda patria, l'Italia - Tarkovskij stesso si racconta e condivide la propria storia e i ricordi d'infanzia e giovinezza.

 

 

 

Articoli correlati (da tag)