Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Domenica, 18 Ottobre 2020 21:18

Atelier Buonaiuti, dalla moda a laboratorio d’arte

La presentazione del progetto nell'atelier Bonaiuti La presentazione del progetto nell'atelier Bonaiuti

di Marcello Paris

PISTOIA - Gli ambienti sono quelli della nota antica pellicceria Boniauti di San Felice, alla periferia di Pistoia.

 

La rivoluzione sta nell’uso che da lunedì ne verrà fatto con la trasformazione funzionale: laboratori dedicati a varie espressioni artistiche.

La trasformazione è stata spiegata dall’attrice e regista Monica Menchi, protagonista di una rivoluzione degli ambienti e dalla proprietaria della struttura Pamela Bonaiuti.

Parco BonaiutiDunque, gli ampi spazi dell’atelier saranno utilizzati per laboratori teatrali aperti a grandi e piccoli, incontri letterari, musica e spettacoli e teatro come terapia di gruppo.

“In questo momento difficile per tutti e in particolare per gli artisti - ha detto Menchi -, mi sono guardata intorno per cercare qualcosa che potesse alleviare dal senso di oppressione creato dal virus, dalle quarantene e dalla mancanza di spazi di incontro. Qui, grazie alla disponibilità della proprietà, ho trovato ciò che cercavo: gli spazi sono ampi e consentono i necessari distanziamenti”.

Monica Menchi ha all’attivo un proficua carriera di artista e regista, rafforzata dalle esperienze di insegnante di recitazione, lettura scenica e interpretazione. E sarà tutto questo ciò che intende fare, già a partire da lunedì 19 ottobre, coadiuvata dalla performer artista musicale Serena Carradori e dallo psicoterapeuta Antonio Allegretta, preziosa figura di supporto nelle sedute di teatro-terapia nelle quali dovranno emergere le potenzialità del soggetto che intende cimentarsi nello spettacolo.

Ma non ci sarà solo la grande sala multifunzione: a disposizione c’è il grande parco verde che completa la dimora e che potrà essere utilizzato per spettacoli di varia natura in un ambiente salubre e rilassante.

Insomma, come ha detto la proprietaria Pamela Bonaiuti, qualunque cosa si possa fare è un bene per dare uno spazio di ritrovo in più alla città. Inoltre si pensa anche a qualcosa di benefico legato al mondo dello spettacolo: concedere una borsa di studio a bambini o ragazzi e ragazze con talento ma non in grado di essere sostenuti, in questo, dalle famiglie.

Una iniziativa salutata con favore e ammirazione da alcuni esponenti politici invitati alla presentazione. Fra questi il sindaco Alessandro Tomasi, gli assessori comunali Alessandra Frosini e Alessandro Sabella, la consigliera regionale Federica Fratoni e la presidente della Società della salute Annamaria Celesti.

Articoli correlati (da tag)