Stampa questa pagina
Martedì, 08 Settembre 2015 00:00

Alliance française di Venezia rende omaggio a Gaumont

  • Share
Un'immagine da “Don Giovanni” di Joseph Losey (1979) Un'immagine da “Don Giovanni” di Joseph Losey (1979)

Venezia - L’Alliance française di Venezia, in collaborazione con il Teatrino di Palazzo Grassi e la Casa del Cinema, presenta la rassegna “Omaggio a Gaumont. Da quando esiste il Cinema", da giovedì 10 a mercoledì 23 settembre 2015.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Gaumont” è una delle più antiche e prestigiose case cinematografiche ancora attive. Per celebrare i 120 anni di lavoro ininterrotto della “casa del girasole”, l’Alliance française di Venezia propone una serie di eventi e proiezioni speciali.

“Omaggio a Gaumont” si apre con la proiezione di due capolavori del suo catalogo, parte della sezione Venezia Classici della 72. Mostra del cinema. “Le beau Serge” di Claude Chabrol, recentemente restaurato, sarà proiettato mercoledì 9 e giovedì 10 settembre alla sala Volpi, mentre “Pattes blanches” di Jean Gremillon, scelto da Bertrand Tavernier, al quale la Mostra del Cinema conferisce il Leone d'oro alla carriera, sarà invece trasmesso giovedì 10 e venerdì 11 settembre. L’Omaggio prosegue venerdì 11 settembre alla Villa Rotonda di Vicenza con un cena di gala e la proiezione del “Don Giovanni” di Joseph Losey (1979).

In questa occasione Ruggero Raimondi torna alla Rotonda dove, sotto la direzione del grande regista cinematografico e teatrale americano, ha girato una delle operazioni più straordinarie per l’epoca: un’intera opera lirica filmata “dal vero”. L’evento, organizzato a sostegno dell’Alliance française di Venezia, avrà come obiettivo il supporto economico alle attività dell’associazione e il restauro del Casino Venier, splendido ridotto del Settecentesco veneziano, nonché sede dell’Alliance.

Da sabato 12 a lunedì 14 settembre, 5 film saranno proiettati al Teatrino di Palazzo Grassi. “E la nave va” di Federico Fellini, “Gruppo di famiglia in un interno” di Luchino Visconti e “Il mondo nuovo” di Ettore Scola illustreranno le numerose coproduzioni con l’Italia. Inoltre, saranno proiettati “French Cancan” di Jean Renoir e il film culto di Louis Feuillade, “I vampiri”, con un accompagnamento musicale composto per l’occasione da Giovanni Sparano e Alvise Zambon ed eseguito dal vivo dall’Ensemble Esplorazioni Culturali.

L’omaggio a Gaumont prosegue mercoledì 23 settembre alla Casa del Cinema che ospiterà la proiezione di un montaggio eccezionale delle famose “Actualités Gaumont” e di altri due film della casa di produzione: “Il fornaretto” di Venezia di Duccio Tessari e “Le guignolo” di Georges Lautner. La serata sarà presentata da Carlo Montanaro, fondatore della Fabbrica del Vedere.