Mercoledì, 13 Giugno 2018 09:37

Tricarico e Francesco Bottai, un concerto intimo ed emozionale

Un momento del concerto di Tricarico Un momento del concerto di Tricarico Leonardo Cecconi

di Leonardo Cecconi

 

MONSUMMANO TERME – Una serata di grande intimità musicale quella di ieri sera al teatro Yves Montand.

Sia (purtroppo) per le poche presenze in sala, sia per le due meravigliose performance degli artisti saliti sul palco, Francesco Bottai e Francesco Maria Tricarico.

L'ex fondatore dei Gatti Mezzi ha proposto alcuni brani del suo album Vite semiserie, per mezz'ora di concerto voce e chitarra; rispetto al suo ex compagno di avventure Tommaso Novi, Bottai ha lo stesso approccio sarcastico ed ironico, ma più malinconico e sussurrato.

Dopo “Gli artisti” ed il brano “Ma che ne so, boh”, il musicista pisano ha chiuso con l'esilarante “Cacciucco blues” dei Gatti Mezzi ed un omaggio a Giorgio Gaber con “Quello che perde i pezzi”, brani che fanno ridere e sorridere, ma soprattutto riflettere sulle debolezze umane. Le corde della chitarra appena pizzicate, la voce a raccontare più che cantare, Bottai ha messo in luce il suo grande talento di autore, mostrando di poter camminare anche da solo.

Accompagnato da Michele Fazio al piano, è poi salito sul palco Tricarico, uno dei musicisti più sofisticati della musica italiana, esploso con il suo primo singolo “Io sono Francesco” uscito nel 2000. Artista pop dal grande profilo artistico, che ha sempre rivolto moltissima attenzione ai testi ed agli arrangiamenti, sul palco mantiene quell'atteggiamento sognante ed impenetrabile che traspare anche dalla sue canzoni. Dal “Bosco delle fragole” a “Sos oliva”, fino naturalmente a “Vita tranquilla” e “Io sono Francesco”, Tricarico ha cantato e raccontato, intramezzando anche la voce ad alcuni momento al flauto traverso, strumento con il quale si è diplomato al conservatorio di Milano e “giocando” con il suo pianista.

Una serata musicale di qualità e dal grande impatto emotivo, sognata e sognante, con l'unico rammarico dei pochi spettatori presenti.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente

Santomato Live