Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Sabato, 14 Luglio 2018 10:51

L’ex Genesis Steve Hackett al Pistoia Blues

Steve Hackett Steve Hackett

di Marta Meli

Pistoia - Tantissima musica per il sabato del Pistoia Blues 2018.

Oggi il festival vedrà un ricco cartellone di artisti in scena in Piazza Duomo ed una nuova giornata di eventi a ingresso libero diffusi in molte piazze della città.

Sul main stage arriverà un pezzo di storia del rock mondiale, un concerto che potrebbe diventare leggenda, ovvero quello di Steve Hackett, l’indimenticabile chitarrista dei Genesis, per la prima volta sul palco del Pistoia Blues Festival. Con il “2018 Tour De Force” Hackett fa tappa a Pistoia, dove porterà il suo nuovo show intitolato “Genesis Revisited, Solo Gems & Guitar”: un appuntamento immancabile, fulcro di uno spettacolo stimolante ed esaltante a base di rock progressivo.

Si andranno a ripercorre – come in un fascinoso viaggio cangiato da plurime emozioni – i brani da lui co-scritti insieme a Peter Gabriel, Tony Banks, Phil Collins e Mike Rutherfod negli album capolavoro della celebre band britannica, oltre alle gemme della sua produzione solista.

Steve Hackett negli anni Settanta ha lasciato il segno in album come “Nursery Crime”, “Foxtrot”, “Selling England By The Pound”, “A Trick of the Tail”, “The Lamb Lies Down on Broadway”. Ma Hackett non è solo l’ombroso chitarrista dei Genesis.

La sua carriera solista con oltre trenta pubblicazioni tra musiche strumentali, colonne sonore, dischi più pop fino al progetto GTR (insieme a Steve Howe degli Yes) ne hanno tenuta viva la memoria di anno in anno aumentando la sua fama di instancabile artista e profondo innovatore: è lui infatti l’inventore di tecniche come il tapping e lo sweep-picking che hanno influenzato diverse generazioni di chitarristi come Eddie Van Halen e Brian May dei Queen per citarne alcuni. 

Eclettico, mutevole e rivoluzionario sembrano essere i giusti aggettivi che contribuiscono a descrivere la grandezza di questo artista. Steve riesce magistralmente a coinvolgere – specialmente con il virtuosismo e l’eccellenza dei suoi assoli – gli occhi e le orecchie nostalgiche del pubblico, sempre pronte alla ‘sublimazione’. Con la sua chitarra elettrica erige e plasma composizioni articolate, graduali variazioni di ritmo e di sound in un’armonia perfetta che combina molteplici generi: dal Blues al Word Music, fino al Jazz. I concerti live di Hackett hanno il potere di ricreare esotiche e chimeriche atmosfere che conducono inevitabilmente fino al mitico, al glorioso e al leggendario. I suoi fan non possono che ritrovarsi come ipnotizzati, in una fluida corrente magnetica, ai confini del surreale, travolti in uno straordinario viaggio che è frutto di un ricco patrimonio musicale.

In scaletta troviamo “Supper's Ready", "Dancing with the Moonlit Knight", "Fountain of Salmacis", "Firth of Fifth",  "The Musical Box", e alcuni dei rari brani, non più eseguiti dal vivo dagli anni Settanta, quali "One for the Vine" e "Inside & Out". Non mancheranno le sue preziose gemme da solista, un omaggio ai 40 anni di ‘Please Do not Touch’ ed una versione speciale di GTR "When The Heart Rules The Mind"; brani vecchi e nuovi, come quelli tratti dal più recente ed avanguardistico “The Night Siren” per un concerto di musica progressive di quasi tre ore. Sul palco con Steve Hackett un eccezionale team di musicisti di altissimo livello: alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods); alla batteria, percussioni e voce Gary O'Toole (Kylie Minogue, Chrissie Hynde); al sax, flauto e percussioni Rob Townsend (Bill Bruford); al basso e chitarra Jonas Reingold (The Flower Kings); alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy).

Condivideranno il palco con Hackett i The Watch, tribute band dei Genesis acclamata in tutto il mondo. In apertura la band lucchese dei Predarubia che presenteranno il loro album “Somewhere Boulevard”. Prima di loro la prog band romana La Fabbrica dell’Assoluto presenterà il nuovo singolo “L’uomo nuovo” mentre la prima band ad esibirsi saranno i Jambow Jane, band trentina ma di origine brasiliana, vincitrice del Contest Obiettivo BluesIn 2018.

L’inizio dei concerti è previsto per le ore 19:30, mentre l’apertura dei cancelli per le ore 19:00. I biglietti sono ancora disponibili alla cassa di Via Roma (apertura ore 17:00) con prezzi variabili a partire da 30€.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati (da tag)