Sabato, 21 Luglio 2018 15:57

Musica in Rocca: al via la terza edizione di Serravalle Rock

I Manitoba, una delle band protagoniste della rassegna I Manitoba, una delle band protagoniste della rassegna

di Andrea Capecchi

Serravalle Pistoiese – Tutto pronto per la terza edizione di Serravalle Rock, in programma venerdì 27 e sabato 28 luglio presso la Rocca di Castruccio.

Anche quest'anno il festival continua la ricerca di progetti emergenti e sperimentali di livello internazionale, con un occhio di riguardo alle band toscane e mirando sempre a un'offerta musicale capace di includere generi diversi all'interno del rock. Le due serate si terranno nel suggestivo scenario medievale della Rocca di Castruccio, gioiello storico di arte e cultura, e saranno a ingresso libero con inizio di tutti i concerti alle ore le 20,30.

Dopo la grande accoglienza ricevuta lo scorso anno dagli islandesi Vok, la direzione artistica di Serravalle Rock ha pensato di puntare ancora una volta su una band nordica, che non avesse mai suonato in Italia e che potesse vantare un'immagine e un suono assolutamente unici. Saranno gli svedesi Priest gli headliner della serata di venerdì 27 luglio: un'apertura “col botto” con una band che ha da poco pubblicato il suo album di debutto e propone un originale mix tra industrial, post punk e synth pop associato a misteriose maschere, atmosfere cinematiche e strumentazione analogica. Prima di loro aveva il ritorno dei Platonick Dive: la band livornese, già ospite della prima edizione, torna al festival di Serravalle sull'onda della pubblicazione del suo terzo lavoro in studio, che la conferma come una delle migliori realtà post rock italiana, con la sperimentazione elettronica a rendere il loro sound ancora più internazionale. La serata di venerdì sarà aperta dai giovanissimi The Bankrobber, che possono vantare una musica fresca e vincente, ricca di influenze new wave, alternative rock e post punk ma soprattutto di chiara ispirazione britannica.

Protagonisti assoluti della serata di sabato 28 luglio saranno i Casablanca, il nuovo progetto guidato dal frontman Max Zanotti, con Stefano Facchi alla batteria, Rosario Lo Monaco alle chitarre e Antonio Mesisca al basso. La band, che ha da poco pubblicato il suo secondo album, è reduce dall'apertura del concerto di Mark Lanegan all'ultimo Pistoia Blues Festival. Insieme ai Casablanca saliranno sul palco del Serravalle Rock i Manitoba, band toscana rivelazione dell'anno. I giovani fiorentini sono autori di un mix tra garage rock, dream pop ed elettronica e hanno appena pubblicato il loro disco di debutto, sulla scia del crescente consenso ottenuto negli ultimi mesi, dopo l'apertura del concerto dei Franz Ferdinand al Beat Festival di Empoli lo scorso anno. La serata di sabato si chiude con The Lu Silver String Band, nuovo progetto dell'ex frontman degli Small Jackets che dà spazio a varie sonorità, con sfumature blues e country, grazie all'uso di chitarre acustiche, semi acustiche ed elettriche, e di una vasta strumentazione tra cui pianoforte, armonica, sassofono, hammond e mellotron.

“Il Serravalle Rock è una manifestazione giovane – ha sottolineato il vicesindaco Federico Gorbi – ma costituisce un momento importante nella vita culturale di Serravalle, rappresentando un'occasione per promuovere la nostra bella Rocca ma soprattutto per coinvolgere tutti gli amanti della musica. L'obiettivo è quello di far venire a Serravalle, anche da fuori provincia e regione, un pubblico variegato e di tutte le età, in un giusto mix tra cultori del genere e semplici curiosi e appassionati”.

“Non sarà facile replicare il grande successo dell'anno scorso – ha affermato il direttore artistico Lorenzo Becciani – con il concerto dei Vok che fu una grande sorpresa in positivo per tutti. Anche quest'anno, tuttavia, abbiamo puntato sull'assoluta qualità degli artisti per regalare al pubblico due serate di musica rock in tutte le sue declinazioni, con protagoniste band giovani ed emergenti ma che possono contare già su importanti riconoscimenti, guardando sia all'estero, sia al nostro territorio”.

Articoli correlati (da tag)