Giovedì, 29 Novembre 2018 17:07

Culturidea inaugura le festività con un concerto lirico in Seminario

La soprano Deborah Vincenti La soprano Deborah Vincenti

Pistoia - Per il quarto anno consecutivo l'Associazione Culturidea inaugura il periodo natalizio con un grande concerto lirico.

Protagonista sarà la maestria strumentale della pianista classica Maria Teresa Guarracino, che accompagnerà le straordinarie voci della soprano Deborah Vincenti e del tenore Marco Mustaro.

La serata si terrà presso l'Aula Magna del Seminario Vescovile di Pistoia mercoledì 5 dicembre a partire dalle ore 21.

Il tenore Marco Mustaro è piuttosto noto agli amici del belcanto pistoiese. Ha frequentato corsi di musica sacra presso l’Abbazia di Sant’Antimo, sotto la guida dei maestri Livio Picotti e Ulrike Wurdak. Cura attualmente la propria formazione lirica sotto la guida del maestro William Matteuzzi. È risultato vincitore ai concorsi “Città di Massa”, “Terme di San Giuliano”, “Città di Orvieto” e “Città di Pistoia”. Ha debuttato nel Ciarlatano di Domenico Puccini, sotto la guida del Mº Herbert Handt e ha successivamente ricoperto i ruoli di Don Giovanni nell’omonima opera di G. Gazzaniga, di Leandro nella Serva spiritosa di P. Anfossi, del pastore nell’Aci e Galatea di G. F. Handel, di Don Basilio ne Le nozze di Figaro e di Don Ottavio nel Don Giovanni di W. A. Mozart (con la regia di Beppe Menegatti), di Don Ramiro nella Cenerentola di G. Rossini, di Alfredo nella Traviata di G. Verdi, di Goro nella Madama Butterfly, di Rinuccio nel Gianni Schicchi di G. Puccini e di Clementino nel Piccolo spazzacamino di B. Britten.

Lo stesso vale per la soprano Deborah Vincenti che collabora stabilmente con il Teatro Giuseppe Verdi di Pisa ed ha una variegata quanto qualificata attività concertistica sia in Italia che all'estero.

La serata si preannuncia di assoluto rilievo non solo per la presenza di questi straordinari protagonisti, ma anche per il repertorio che spazierà dai classici della lirica ai brani natalizi più conosciuti. Culturidea ha scelto questa serata proprio con l'intento di coinvolgere e far innamorare della lirica anche i curiosi e coloro che, pur non conoscendo il genere, desiderano avvicinarsi e impadronirsi dei rudimenti del melodramma partendo dai motivi più noti e agili.

La stessa cosa Culturidea l'aveva fatta in passato coinvolgendo artisti del calibro di Carlo Bini, Wilma Wernocchi che hanno calcato tutti i più importanti teatri lirici del mondo in ruoli da protagonista.

 

Articoli correlati (da tag)