Lunedì, 04 Marzo 2019 15:39

Biolcati, Cammisa e Scarpato per la prima volta insieme in Fondazione

Gennaro Scarpato, uno dei tre percussionisti protagonisti della serata in Fondazione Gennaro Scarpato, uno dei tre percussionisti protagonisti della serata in Fondazione

Pistoia - Giovedì 7 marzo a partire dalle ore 21.30 un evento assolutamente da non perdere alla Fondazione Luigi Tronci a Pistoia.

Per la prima volta insieme su uno stesso palco ci saranno tre percussionisti straordinari: Gigi Biolcati, Matteo Cammisa, Gennaro Scarpato. La serata, fortemente voluta dall'Associazione Culturidea è il coronamento di un progetto iniziato da lontano e che si prefiggeva proprio l'obiettivo di far suonare su uno stesso palco tre musicisti che fanno della bravura e dell'improvvisazione una vera ragione di vita.

L’improvvisazione per sua natura costitutiva è qualcosa che principalmente accade e che poco si presta a una classificazione. Oltremodo l’atto di improvvisare in sé è qualcosa d’evanescente, effimero e transitorio, questo fa sì che l’improvvisazione stessa sia qualcosa che non si studia, perché semplicemente accade, e dunque non lascia traccia.

Dato il carattere “istantaneo” dell’atto in cui nasce l'improvvisazione, diviene difficile e forse anche paradossale rintracciare materiali e studi che a esso si riferiscono.

Ciò che si vedrà e si ascolterà nella serata di giovedì sarà una performance di batteristi lanciati nel solco di grandi della percussione come Vinnie Colaiuta, Angelo Piccaretta, Chad Wakerman, Omar Hakim, Gegé Di Giacomo, Pepito Di Pace.

Gennaro Scarpato, Gigi Biolcati, Matteo Cammisa, i “tre moschettieri” della percussione della scuderia U.F.I.P. si lanceranno in un vortice di musica ed emozioni, che non si esauriranno nei singoli suoni emessi, perché questi tre percussionisti non faranno altro che dialogare, riallacciare i nodi di un discorso che si anima, si quieta, riprende, echeggia e corre di nota in nota, suggestione in suggestione.

In questa serata si farà una imponente incursione nel jazz più vivo e vero partendo da quella realtà che è alla base di tutto un movimento musicale che attraversa le culture e le società da millenni. Il ritmo che colora il tempo e vince la noia, la bravura del musicante che accende l'emozione dell'ascoltatore cogliendo quell'attimo di intima considerazione dei propri sentimenti in un flusso armonico.

 

Articoli correlati (da tag)