Venerdì, 19 Aprile 2019 14:25

Colori, energia, pop: altro successo dei Thegiornalisti live a Firenze

Un concerto del "Love Tour" dei Thegiornalisti Un concerto del "Love Tour" dei Thegiornalisti

di Andrea Capecchi

Firenze – Uno show colorato, energico, dalle forti sonorità pop.

I Thegiornalisti non deludono le aspettative dei fan accorsi al Mandela Forum di Firenze per il secondo appuntamento del “Love Tour” nel capologo toscano, che fa seguito alla data dello scorso marzo, andata immediatamente sold out.

La band di Tommaso Paradiso, Marco Primavera e Marco Antonio Musella, sulla scia del successo registrato dall'ultimo album in studio “Love”, uscito a settembre a anticipato dalla hit estiva “Felicità puttana”, continua a mietere concerti da tutto esaurito nei palazzetti di tutta Italia. Anche la tappa fiorentina non è stata da meno, con un grande spazio dedicato ovviamente ai brani estratti da “Love”, come la stessa “Felicità puttana”, “New York” e “Questa nostra stupida canzone d'amore”.

A seguire, un “umplugged” acustico eseguito con una chitarra colorata che a molti ha ricordato le sonorità proposte dai Coldplay, band britannica con la quale i Thegiornalisti manifestano non poche affinità. Anche i Coldplay, infatti, dopo alcuni album dalle tematiche più “intimiste” e dallo stile più cupo, e dalle sonorità legate al rock alternativo, hanno compiuto una “svolta” in chiave pop e sono passati a brani più “colorati”, dalle tematiche più allegre e leggere; così pure i Thegiornalisti, dopo gli esordi con i due album “Vol. 1” e “Vecchio” hanno abbandonato in parte l'indie rock delle origini per approdare a un synth pop che presenta alcuni richiami, nei temi e nello stile, agli anni Ottanta.

Protagonista della serata il frontman Tommaso Paradiso, che, oltre al lavoro con il gruppo, può già vantare importanti collaborazioni con artisti della scena indie e hip hop italiana, come Calcutta, Fabri Fibra, Elisa e Jovanotti. Ha inoltre scritto testi per Nina Zilli, Francesca Michielin, Giusy Ferreri e Arisa, e nel corso del concerto ha eseguito al pianoforte e alla chitarra acustica alcuni pezzi più “vecchio stile” dei Thegiornalisti e alcuni brani frutto delle sue collaborazioni, come la recente e fortunata “La luna e la gatta” prodotta con Takagi e Ketra, e già diventata “tormentone” di primavera.

Un'ora e mezza di show con ritmi serrati ed esplosioni di colori, ma anche con un momento romantico che si richiama al tema dell'amore, parola che dà il titolo all'album “Love”: a metà del concerto, la band ha invitato sul palco un ragazzo che aveva scritto di voler approfittare del concerto per fare la sua proposta di matrimonio alla compagna, e ciò è avvenuto tra le lacrime di gioia della ragazza e gli applausi del pubblico.

Altra caratteristica del gruppo è stata la forte interazione con gli spettatori, a testimonianza di uno stretto rapporto tra la band e i suoi fan: in più occasioni, durante l'esecuzione dei pezzi, Tommaso Paradiso ha lasciato cantare parti dei brani o i refrain al pubblico, trasmettendo un messaggio positivo di amore, sinergia, vicinanza tra il gruppo e il popolo del Mandela Forum.

Un concerto che alla fine non ha tradito le attese ed è scivolato via in un mix di colori, musica ed energia positiva.

 

Articoli correlati (da tag)