Giovedì, 11 Luglio 2019 11:17

La chitarra eclettica di Ben Harper rapisce piazza Duomo

Ben Harper (foto di Giovanni Fedi) Ben Harper (foto di Giovanni Fedi)

di Guendalina Ferri

Pistoia – Un concerto coinvolgente, dai ritmi lunghi di chi si prende il tempo di giocare con la musica.

Eppure un’atmosfera raccolta, quasi intima. Sarà che Ben Harper e il gruppo che lo accompagna, gli Innocent Criminals, suonano insieme da una vita e questo si è capito a colpo d’occhio anche ieri sera, in piazza del Duomo, per l’ultima serata del Pistoia Blues.

Una piazza non troppo gremita, ma sicuramente coinvolta, rapita dalle acrobazie musicali di Ben Harper e degli altri musicisti. Poche hit – il pubblico che canta solo sulle famose “Don’t give up on me now” e “Diamonds on the inside” – ma tanto divertimento: quello che si legge in faccia ai quattro musicisti che si accordano con un’occhiata, si seguono con complicità, e soprattutto hanno l’aria di divertirsi da matti. La durata delle canzoni si allunga mentre basso e percussioni si sfidano forse improvvisando, forse giocando.

È un po’ come entrare nella loro sala prove e restare lì a godersi lo spettacolo. È forse anche con l’aiuto di questo clima raccolto che a un certo punto, nelle prime file del pubblico, un ragazzo chiede alla fidanzata di sposarlo.

Ben Harper se ne accorge e – a mo’ di benedizione – regala ai due i nastri dell’immancabile cappello a tesa larga.

Articoli correlati (da tag)