Martedì, 16 Luglio 2019 16:12

Lo swing di Nico Gori anteprima del Serravalle Jazz

Nico Gori e la sua Swing Band Nico Gori e la sua Swing Band

Pistoia - Arriva a conclusione il Pistoia Teatro Festival ma la musica non si ferma.

Con “Swingin' Hips”, il concerto di Nico Gori Swing 10tet alla Fortezza Santa Barbara venerdì 19 luglio (ore 21.30), anteprima di Serravalle Jazz 2019, passa idealmente il testimone, nell’anno del suo diciottesimo compleanno, al Festival diretto da Maurizio Tuci, che animerà la Rocca di Castruccio, a Serravalle Pistoiese, dal 25 al 28 agosto.

Il concerto è a ingresso libero, fino ad esaurimento posti; in caso di pioggia si terrà al Piccolo Teatro Mauro Bolognini.

Oltre al leader Nico Gori (arrangiamenti e clarinetto), fanno parte della band Michela Lombardi (voce), Piero Frassi (pianoforte), Nino “Swing” Pellegrini (contrabbasso), Vladimiro Carboni (batteria), Mattia Donati (chitarra e voce), Tommaso Iacoviello (tromba), Renzo Cristiano Telloli (sassofono contralto), Moraldo Marcheschi (sassofono tenore), Silvio Bernardi (trombone), Iacopo Crudeli (voce) ed Ernesto Tacco (tip tap).

Swingin’ hips è anche il titolo dell’ultimo disco di Nico Gori Swing 10tet: un album fresco, allegro e carico di swing, che che ha visto come ospiti la magnetica cantante Drusilla Foer e il pianista Stefano Bollani nell’inedita veste di crooner.

Il gruppo è il più vivace, moderno e fiammeggiante alfiere della musica che proprio nel 2017 ha compiuto cent’anni e che nelle sue origini vanta anche radici italiane: il jazz e lo swing da ballare!

Dal vivo il repertorio del disco si trasformerà in un travolgente live show che inviterà il pubblico a ballare. Brani tradizionali di storiche big band, da Benny Goodman a Count Basie, si mescoleranno a musiche originali dello stesso Gori, sempre ispirate alla tradizione swing degli anni ’30 e ’40. Seppur con un organico ridotto rispetto alle big band classiche, gli arrangiamenti, il sound ricercato e la scelta del repertorio mirano a recuperare quel rapporto tra musica, spettacolo e ballo proprio delle grandi orchestre jazz di quegli anni.

E cantano e ballano tutti o quasi, in questo 10tet, con un presentatore che non resiste alla tentazione di gettare via la cartellina con i titoli da leggere e trascina il pubblico sulle note di Cab Calloway, una cantante che rievoca tanto la swingante Ella Fitzgerald quanto le atmosfere fumose e sensuali di Jessica Rabbit, un chitarrista rubacuori che a tratti lascia la chitarra per incantare tutti con una voce à la Chet Baker, 'il James Dean del jazz'. E ancora, la band di volta in volta invita sul palco chi voglia cimentarsi con i passi di tip tap di Puttin' on the Ritz (magari rievocando la famosa scena di Frankenstein Junior!), e infine lui, il leader Nico Gori, capace di inanellare, al clarinetto, note impossibili a velocità supersoniche... 

La creatività del Nico Gori Swing 10tet sta proprio nel suonare lo swing in modo attuale e non manieristico, senza voler copiare o essere nostalgici nei confronti di un passato che non c’è più, bensì modernizzando e rendendo di volta in volta sempre diversa e fresca ogni performance: soprattutto coinvolgendo attivamente un pubblico molto vario e interagendo con tale pubblico in tempo reale, con l’immediatezza e l’autenticità che solo la musica improvvisata può fare.

 

 

 

 

Articoli correlati (da tag)