Venerdì, 30 Agosto 2019 11:09

Intimo e vivace: il concerto di Gazzelle apre il festival pratese

Gazzelle sul palco del festival Settembre Prato è Spettacolo Gazzelle sul palco del festival Settembre Prato è Spettacolo

di Guendalina Ferri

Prato – Il concerto di Gazzelle apre la nuova edizione del festival "Settembre: Prato è Spettacolo".

Gazzelle arriva sul palco della piazza del Duomo di Prato con gli immancabili occhiali da sole, che come da prassi terrà fino alla fine del concerto.

Davanti a lui, un pubblico di giovani e giovanissimi armati di biglietto e birra. Non saranno tantissimi – la piazza non è gremita e gli spalti sono vuoti per metà – ma fin da subito accolgono con calore il cantautore romano, esultano a ogni accenno di canzone, seguono e cantano lunghi brani.

Tra le canzoni che riempiono per circa un’ora e mezzo la piazza ci sono successi come “Meglio così” – che dà l’avvio al concerto, coi suoi archi orecchiabili e col suo ritmo coinvolgente – “Scintille”, “Meltinpot” e il recente singolo estivo “Polynesia”.

Ma non mancano anche pezzi più intimi come “Coprimi le spalle”. “È il pezzo preferito di mia madre, che stasera è qui a sentirmi insieme a mio padre. Lo dedico a lei”. I genitori sono venuti fino da Roma per assistere alla data di Prato, che è l’ultima del “Punk tour” estivo.

Un concerto dai toni vivaci eppure intimi, complice il pubblico non troppo ampio ma partecipativo, affettuoso. Tanto che Gazzelle si ferma spesso tra una canzone e l’altra per dire due parole, tra le quali ricorrono più volte “Regà, vi voglio bene”.

Articoli correlati (da tag)