Martedì, 03 Settembre 2019 15:10

Prato, piazza Duomo salta e balla al ritmo dei Subsonica

I Subsonica I Subsonica

di Andrea Capecchi

Prato - Il pubblico in festa, le mani che si alzano, il sound elettrico ed emozionale che si diffonde nella piazza.

Un'altra grande serata di musica, energia e forti emozioni sul palco del festival “Settembre Prato è Spettacolo” con protagonisti i Subsonica, per l'unica data toscana del loro "8 Tour" estivo. La band torinese con il cantante Samuel, il chitarrista Max, il tastierista e dj Boosta, il batterista Ninja e il bassista Vicio ha celebrato i venti anni dalla pubblicazione di “Microchip emozionale”, album che ha impresso una svolta fondamentale nella loro carriera artistica, con un concerto di due ore dai ritmi serratissimi, che ha fatto cantare saltare e ballare all unisono il pubblico di piazza Duomo.

Scaletta piuttosto articolata con 24 pezzi, tra grandi successi del passato, canzoni tratte dall'ultimo album “8” (ottavo lavoro in studio della band, uscito lo scorso anno), il tributo al maestro Franco Battiato con la cover di "Up patriots to arms" e il gradito "rientro" di brani molto amati dai fan come l'applauditissima "Incantevole".

Spazio anche a un momento di impegno civile, in cui Max ha lanciato l'allarme sul pericolo rappresentato da movimenti politici autoritari che si stanno affermando a livello europeo e globale, ribadendo la volontà della band di diffondere un messaggio di pace e di civile convivenza, nella convinzione che "la sicurezza, oggi tanto invocata, si ottiene costruendo una società libera e aperta".

Il pubblico applaude, alza le mani al cielo, ondeggia al ritmo potente della batteria, al sound elettronico delle tastiere e dei sintetizzatori, segue con gli occhi uno scatenato Samuel che si muove avanti e indietro sul palco, tra luci, video e raggi laser.

È il trionfo dell'elettro-rock, per una band che, nonostante i periodi di pausa e i molti progetti solisti portati avanti in parallelo da Samuel e Boosta, nel corso degli anni ha saputo mantenere una precisa identità, rinnovandosi ma senza mai snaturare nè rinnegare le proprie origini musicali. E l'affetto del pubblico pratese, che ha stupito ed emozionato gli stessi Subsonica, ne è stata la migliore testimonianza.

Di seguito la scaletta del concerto:

Bottiglie rotte

Discolabirinto

Up Patriots To Arms

Nuova ossessione

Jolly Roger

Fenice

Punto critico

Liberi tutti

Il diluvio

Lazzaro

L’incredibile performance di un uomo morto

Sole silenzioso

La glaciazione

Nuvole rapide

Aurora sogna

Colpo di pistola

Depre

Incantevole

Il cielo su Torino

L’odore

Abitudine

Benzina Ogoshi

Tutti i miei sbagli

Strade

 

Articoli correlati (da tag)