Speciali Reportcult: Pistoia Blues


 
 

Giovedì, 02 Luglio 2015 02:00

Il Pistoia Blues 2015 celebra il rock americano con i Counting Crows

Pistoia - E' partita mercoledì 1 luglio la 36esima edizione del Pistoia Blues Festival con i Mumford & Sons. Venerdì 3 il secondo appuntamento all’insegna del rock/blues americano con i Counting Crows.

I Counting Crows hanno accompagnato dal 1991 schiere di pubblico cresciute con “Beverly Hills 90210” e “Friends” con hit molto conosciute, cominciando da “Mr. Jones” fino a “Accidentally in Love”, singolo famosissimo per aver fatto parte della colonna sonora del film di animazione Shrek 2, che ha portato al gruppo anche una nomination all'Oscar nel 2004.

La band americana è composta da Adam Duritz (voce), Jim Bogios (batteria), David Bryson (chitarra), Charlie Gillingham (piano), David Immergluck (chitarra), Millard Powers (basso) e Dan Vickrey (chitarra).

Partiti da San Francisco come duo acustico da un'idea del cantante Adam Duritz e del chitarrista David Bryson, con la loro malinconia fanno breccia nei cuori dei giovani arrivando al successo grazie al brano “Mr. Jones” (1993), incluso nell'album d'esordio “August and Everything After”.

Fin dagli inizi l'obiettivo è riportare in auge il tradizionale rock americano degli anni sessanta, dare un'alternativa di qualità per quel pubblico borghese in cerca di storie quotidiane in cui identificarsi. Tra amori tormentati, fughe, scheletri nell'armadio e sogni infranti, il cantautore costruisce un limpido autoscatto della vita dei giovani nella provincia americana.

Alla pubblicazione del primo album seguono “Recovering The Satellites”, “This Desert Life” e “Hard Candy”, ma solo con “Saturday Nights & Sunday Mornings” (2008) il gruppo fa ritorno al sound degli inizi. L’album rappresenta al meglio le due anime della band, quella rock classica e quella più tradizionale e folk che richiama Bob Dylan e Van Morrison, e non mancano le dimensioni intimistiche, tanto che la seconda parte del disco sembra un lavoro personale di Duritz mentre il resto del gruppo rimane sullo sfondo.

I Counting Crows sfornano altri due buoni album nel 2012 e 2014, “Underwater Sunshine” e “Somewhere Under Wonderland”, che confermano la volontà di trovare una risposta nella tradizione davanti a una società confusa, in crisi e alla ricerca di una sicurezza andata perduta. Nella loro discografia, anche una raccolta e 5 live, l'ultimo del 2013.

Il concerto di venerdì 3 luglio è un ritorno in Italia per Duritz e compagni dopo le esibizioni dello scorso anno di Milano e Padova. Il concerto del Pistoia Blues Festival è la seconda delle tre tappe italiane previste nel tour 2015 della band, fra quella di Gardone Riviera del 1 luglio e quella di Roma del 4 luglio. Pistoia è pronta ad accogliere il meglio del rock tradizionale americano per una notte in una piazza Duomo quasi sold out.

In apertura al concerto, uno dei talenti rock blues femminili della nostra penisola: Arianna Antinori, che presenterà il suo nuovo singolo attualmente in rotazione radiofonica “Shut Up” (K1 Records).

Biglietti ancora disponibili nelle prevendite abituali.

Prezzi: 35 euro – 40 euro (posto numerato). Apertura cancelli ore 19. Inizio concerti ore 20.30.

Articoli correlati (da tag)