Lunedì, 12 Gennaio 2015 01:00

Davide Van De Sfroos in versione acustica. Il "Tùur Teatràal" sbarca al Puccini di Firenze

Davide Van De Sfroos in versione acustica. Il "Tùur Teatràal" sbarca al Puccini di Firenze (foto di Luca Bernasconi)

Firenze - Davide Van De Sfroos a suggello di anno straordinario, iniziato con l’uscita dell’album "Goga e Magoga” e culminato con la candidatura alle Targhe Tenco per il miglior disco in dialetto, approda giovedì 15 gennaio al Teatro Puccini di Firenze (ore 21 biglietti 27/20 euro – sconto di 6 euro con Carta Superflash Banca CR Firenze - prevendite www.boxol.it e www.bitconcerti.it).

“Sarà l'occasione per rispolverare alcuni brani rimasti a lungo in un cassetto - racconta - C'e' grande voglia di riscoprire il passato, affidandosi a quelle canzoni che ancora oggi fanno parte a pieno titolo della mia storia personale e musicale. Il teatro permette di rivisitare i brani in chiave acustica e intima, mescolando passato e presente, con uno sguardo - perché no - anche al futuro".


Una lunga serie di date che il cantautore tremezzino - in perfetto stile De Sfroos - ha battezzato “Tùur Teatràal". Lo spettacolo vuole essere una rievocazione delle canzoni che nel passato hanno fatto la storia di Davide Van De Sfroos unita a una rivisitazione in chiave acustica di alcuni dei brani di "Goga e Magoga", l'album campione di vendite pubblicato lo scorso aprile e subito balzato al secondo posto delle classifiche Fimi/Nielsen.
Privilegiando la versione acustica dei brani, Davide Van De Sfroos sarà accompagnato in questo "Tuur Teatral" dal violino di Angapiemage Galliano Persico, dalle chitarre di Maurizio "Gnola" Glielmo e dal polistrumentista Andrea Cusmano.

Nato a Monza, classe 1965, Davide Bernasconi è cresciuto a Mezzegra, nel “cuore” del lago di Como. Quasi tutte le sue canzoni (e i suoi libri) fanno capo al Lario, al suo spirito profondo, ai suoi lati sporchi e puliti, alle sue luci e alle ombre, ruotando attraverso tutti i paesi rivieraschi.


Lo scorso aprile, a tre anni dal successo sanremese di “Yanez”, Davide consegna ai fan il nuovo disco di inediti, "Goga e Magoga”, che debutta al secondo posto della classifica Fimi.  Un risultato storico, che supera anche il successo di “Pica!” e di “Yanez”.
Il disco, è cantato, come sempre, in dialetto laghée e realizzato dall'etichetta personale del cantautore che non rinuncia a essere totalmente indipendente, appoggiandosi al colosso Universal per la distribuzione.


Nella settimana d'uscita, “Goga e Magoga” è stato primo nelle classifiche degli store digitali Amazon.it e iTunes Italia, primo nei download per Ibs.it e Playstore di Android. Il videoclip del brano che ha dato nome all’album, realizzato in Alto Lago con il regista lariano Dario Tognocchi e un cast selezionato attraverso Facebook, ha totalizzato ad oggi oltre 125.000 click. Davide Van De Sfroos ha presentato per la prima volta i nuovi brani nel grande concerto – evento all'Ippodromo del galoppo di Milano, nell'ambito del “City sound festival”, lo scorso 13 giugno, davanti a 5.000 spettatori.

Articoli correlati (da tag)