Venerdì, 05 Gennaio 2018 11:11

Al Bolognini va in scena "Il pifferaio magico"

Pistoia - Torna, in apertura del nuovo anno, l'appuntamento con la rassegna teatrale dedicata ai più giovani.

 

Riprende infatti "Piccolo Sipario", il cartellone di teatro per l’infanzia promosso dall’Associazione Teatrale Pistoiese e Comune di Pistoia, con il sostegno di Unicoop Firenze e con il contributo anche di Gelateria Monterosa e Città del Sole – Pistoia.

Domenica 14 gennaio alle ore 16.30 (e in replica il lunedì 14, alle 10 per le scuole), al Piccolo Teatro Mauro Bolognini, va in scena Il pifferaio magico (fascia d'età 4/11 anni), scritto e interpretato da Rosanna Gay e Tommaso Taddei; il lavoro si avvale delle maschere create da Isabella Staino e di luci e suoni a cura di Antonella Colella. Nato dalla fruttuosa collaborazione tra la Compagnia Gogmagog, Giallo Mare Minimal Teatro e l’Orchestra sinfonica “G. Verdi” di Milano, lo spettacolo ha, tra i suoi intenti, quello di avvicinare i bambini alla comprensione della musica attraverso il linguaggio del teatro.

Alle ore 15 della domenica è in programma anche il laboratorio gratuito per bambini tenuto dalle operatrici di Orecchio Acerbo (4/11 anni - prenotazione obbligatoria 0573 991609 27112).

Il testo, ispirato alla famosa fiaba del pifferaio di Hamelin, narra del suonatore di piffero che, su richiesta del borgomastro, riesce ad allontanare i topi dalla città di Hamelin con il suono fatato del suo strumento. Quando la cittadinanza rifiuta però di pagarlo per l'opera svolta, questi si vendica, ammaliando i bambini del borgo al suono del piffero e portandoli via con sé per sempre. La fiaba, nota in varie versioni, dall'Ottocento ad oggi ha acquisito dignità letteraria grazie alle rielaborazioni di vari scrittori, tra cui Robert Browning, Goethe, i fratelli Grimm, Michael Ende, Bertolt Brecht.

I due attori guideranno il pubblico all'interno della storia attraverso una messa in scena molto divertente, nella quale la musica del pifferaio diventa un invito all'ascolto, all'armonia, alla fantasia e alla condivisione contrapponendosi all'avidità, alla falsità e all'egoismo del borgomastro e dei cittadini di Hamelin. I due strampalati e clowneschi protagonisti ripercorrono la fiaba, spesso accompagnati dalla musica sinfonica, affrontando ostacoli, equivoci e gags fino ad un inaspettato lieto fine.

Articoli correlati (da tag)