Mercoledì, 17 Gennaio 2018 16:32

A Montemurlo Ugo Dighero porta in scena Il Mistero Buffo di Dario Fo

Nella foto l'attore Ugo Dighero Nella foto l'attore Ugo Dighero

MONTEMURLO - Domenica 21 gennaio ore 21.15 al teatro della Sala Banti (piazza della Libertà) a Montemurlo ritornano i grandi protagonisti della scena italiana.

Ugo Dighero, attore genovese, noto al grande pubblico per le sue apparizioni in fiction televisive di grande successo come “Un medico in famiglia”, porta in scena una vibrante e divertente interpretazione di “Mistero buffo” di Dario Fo: un omaggio al Premio Nobel che mostra ancora intatta la sua grande forza comica e dissacrante.

Dighero proporrà due grandi monologhi di Fo rivisti in chiave personale. Il primo è “Il miracolo di Gesù bambino”, testo che affonda le sue radici nei Vangeli aprocrifi e diventa una parabola di grande, popolare sensibilità. Il secondo è il travolgente “La parpàia topola”, tratto dal Fabulazzo osceno del 1982, storia di un contadino sempliciotto cui va in sorte l’enorme eredità del padrone. E lui, misogino e scorbutico, si trova circondato da aspiranti spose.

Un'interpretazione che al grande divertimento unisce un forte contenuto, il tutto condito con la leggerezza e la poesia tipici di Fo, l'autore italiano più rappresentato al mondo. Il ritmo incalzante e l'interpretazione simultanea di tutti i personaggi delle due storie consentono a Dighero di mettere in campo tutte le sue capacità attoriali come lui stesso spiega: «Sono pezzi di affabulazione pura in cui chi racconta interpreta anche tutti i protagonisti che dialogano tra loro, quindi bisogna usare svariate tecniche, soprattutto la commedia dell’arte. Bisogna entrare e uscire velocemente da tutti i personaggi (a volte tre o quattro in scena); è un arzigogolo virtuosistico in cui si deve essere veloci e preparati. Una volta che si riesce a gestire tutto questo è come sedersi al volante di una Ferrari che bisogna saper guidare, ma va che è una meraviglia».

Una galoppata teatrale che lascia senza fiato, uno spettacolo ancora una volta di grande qualità artistica, che arriva a Montemurlo grazie alla collaborazione tra Comune e Fondazione Toscana Spettacolo. Anche per Dighero i prezzi sono assolutamente popolari: il biglietto a prezzo intero costa 12 euro, 10 a prezzo ridotto.

Per avere maggiori informazioni e per le prevendite telefoniche ci si può rivolgere al numero tel. 392 4759365 dal lunedì al venerdì ore 10 – 13 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. È possibile ritirare i biglietti prenotati telefonicamente la sera stessa dello spettacolo alla biglietteria della Sala Banti a partire dalle ore 20.30.

Hanno diritto alle riduzioni sul prezzo del biglietto gli under 25, gli over 65, i soci Coop, gli iscritti al Sistema bibliotecario provinciale. Per i soci Coop anche quest’anno è attiva la promozione “1000 punti mille emozioni”. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere ai punti vendita Unicoop Firenze.

Articoli correlati (da tag)