Speciali Reportcult: Pistoia Blues


 
 

Mercoledì, 14 Marzo 2018 15:53

Al Teatro Manzoni il GAD porta in scena la storia di Francesco Andreini

La compagnia del Gad città di Pistoia La compagnia del Gad città di Pistoia

di Raffaele Totaro

Pistoia - In un Teatro Manzoni gremito rivive la storia di Francesco Andreini, attore pistoiese della commedia dell’arte e della sua compagnia detta “dei Gelosi”.

La “rievocazione storica” è stata resa possibile grazie al Gad città di Pistoia, che ha portato in scena l’allestimento dello spettacolo che il gruppo tenne alla corte dei Medici di Firenze.

In una ricreazione scenica di fine Cinquecento, ottima grazie al lavoro di Fabio Gonfiantini, la compagnia dei Gelosi vive tra espedienti vari, recite, prove, nascite, amori alle dipendenze di Andreini e di sua moglie Isabella.

Il gruppo di attori è vasto: Arlecchino, Pulcinella, il Lupo, le maschere femminili, il musico tutti in attesa di un ingaggio che tarda un po’ ad arrivare. Un giorno arriva una lettera dalla corte dei Medici di Firenze: è l’invito a rallegrare il matrimonio di Ferdinando I de’Medici e Cristina di Lorena, un grandissimo onore ed onere per la compagnia.

Enrico Melosi, regista e qui anche autore, realizza un’opera sublime a partire dal linguaggio, passando dalla cura degli attori, fino alla regia asciutta ma al tempo stesso efficace e perfetta. Gli attori sono tutti calati nei ruoli, da un Nicola Buti elastico alla coppia di partenopei Gennaro Criscuolo e Lucia del Gatto, agli ottimi Andrea Gonfiantini, Elvio Norcia nel ruolo di capocomico, Irene Pieraccini, Edoardo Desideri, Raffaella Maino, Marisa Schiano, Cinzia Cedrola, Antonella Ferro e la piccola Marina Criscuolo, senza dimenticare la partecipazione del gruppo di ballo L’Aura.

Molto belli i costumi di Gioia Ciardi e importante la collaborazione di Andrea Rossini, Pino Capozza e Mariella Biagini.

Nota, come sempre, di merito doverosa a Franco Checchi, il direttore artistico del Gad città di Pistoia che da molti anni ci regala la possibilità di ammirare un sano, ben fatto e piacevole teatro.

 

Articoli correlati (da tag)