Lunedì, 28 Maggio 2018 15:57

Gli studenti del “Fedi/Fermi” in scena con “La pensione dei nati per sbaglio”

Una scena dello spettacolo Una scena dello spettacolo

Pistoia - Settimo appuntamento, mercoledì 30 maggio, al Piccolo Teatro Bolognini (ore 21), per la rassegna “La Scuola in scena”.

Protagonisti gli studenti-attori del laboratorio teatrale dell'Istituto “Fedi/Fermi” di Pistoia, sotto la guida della Prof.ssa Malta Di Sario con lo spettacolo “La pensione dei nati per sbaglio”.

In scena Leonardo Alderighi, Alessia Barbato, Debora Bargagni, Simone Biagini, Andrea Bianchi, Morad Bouizgarne, Francesco Capecchi, Lorenzo Corsini, Alessandro De Cicco, Fabio Degl'Innocenti, Alexia Digilio, Martina Di Genua, Elena Doni, Giada Frosini, Martina Genserico, Cimi Hasanaj, Irene Iozzelli, Kongle Ye, Emilio Massaro, Francesco Mati, Daniele Spano (studenti), Patrizia Magrini, Simonetta Melosi, Rita Sciarra (docenti e Ata), Francesco Capecchi (musicista). Hanno curato la fonica Lorenzo Corsini, Francesco Gori, scenografia e costumi sono di Malta Di Sario, Rita Sciarra, Patrizia Magrini, Simonetta Melosi.

Un testo sull'importanza della figura materna e sulle possibili conseguenze della sua assenza. Una riflessione su alcune tematiche: l'omosessualità, la libertà di morire e la forza dell'amore.

Così la Prof.ssa Di Sario racconta lo spettacolo: “Donne che vendono se stesse per denaro, e da questa vendita a volte nascono figli che non erano stati voluti e vengono abbandonati. Dodici ragazzini, a un occhio estraneo sembrano tutti uguali: mangiano, dormono, giocano, ridono e piangono insieme. Una Pensione per anime sole, emarginate, vittime della miseria o del pregiudizio, private dell'amore; un rifugio dove trovare solidarietà e un unguento per le ferite del cuore; un cantuccio dove tenere a bada l'angoscia e la nostalgia di lei, la Madre. Una possibilità di avere risposte che giustifichino l'abbandono. Dov'è la Madre? L'assenza irrimediabile invade la Pensione, le domande restano sospese nell'aria....ma c'è lei...la signora Rosa, una coccinella sul dorso del pianeta terra, buona come il pane appena sfornato, accogliente come un raggio di sole in pieno inverno”.

Biglietto euro 7,00, info e prenotazioni presso la biglietteria del Teatro Manzoni.

 

 

 

 

Articoli correlati (da tag)