Mercoledì, 02 Gennaio 2019 18:13

Teatro Comunale di Lamporecchio, quattro spettacoli in cartellone

L'attrice Sìmona Cavallari, tra le protagoniste della stagione teatrale di Lamporecchio L'attrice Sìmona Cavallari, tra le protagoniste della stagione teatrale di Lamporecchio

Lamporecchio – Quattro spettacoli di qualità con interpreti di livello nazionale e una fitta presenza femminile.

La rassegna è organizzata e promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l'Associazione Teatrale Pistoiese. In programma, anche quest’anno, quattro spettacoli da gennaio ad aprile, all'insegna della leggerezza, della qualità artistica, con la presenza di artisti importanti, molto conosciuti e amati.

Le conferme abbonamenti si terranno dal 16 al 18 gennaio alla Biglietteria del Teatro; dal 24 gennaio si potranno acquistare i nuovi abbonamenti, mentre dal 26 gennaio partirà la prevendita per tutti gli spettacoli.

“Stiamo finalmente per inaugurare l’imperdibile appuntamento con gli spettacoli del nuovo cartellone – commenta Monica Cetraro, Assessore alla Cultura – soddisfatti dei risultati della stagione appena trascorsa, che ha visto aumentare il pubblico e l’attenzione verso il nostro teatro. Ci auguriamo che la stagione in partenza possa incuriosire, divertire ed emozionare, confermando il nostro teatro quale luogo inclusivo, in cui gli spettacoli organizzati con l’Associazione Teatrale Pistoiese si alternano felicemente agli spettacoli amatoriali delle compagnie locali”.

L'apertura del cartellone, domenica 27 gennaio (ore 21), è con “La signorina Else”, che il regista Federico Tiezzi, tra i massimi della scena nazionale, ha tratto dalla novella scritta nel 1924 da Arthur Schnitzler.

Con questo spettacolo, coprodotto da Associazione Teatrale Pistoiese e Compagnia Lombardi-Tiezzi, interpretato magistralmente da Lucrezia Guidone (scoperta da Luca Ronconi e vincitrice di numerosi premi, tra cui l'Ubu come miglior attrice Under 30) e da Martino D’Amico, il regista prosegue il suo itinerario attraverso la drammaturgia del grande autore austriaco.

Testo mirabile, incentrato sul battito tumultuante dei pensieri che si affollano e scontrano nella mente di Else, l’adolescente ‘altera’, vivida e appassionata, su cui incombe una catastrofe familiare: una spietata radiografia della società austriaca negli anni Venti, dove una famiglia non esita a sacrificare la figlia sull’altare del dio denaro. Lo spettacolo arriva a Lamporecchio nell'ambito di una tournée con presenze in teatri prestigiosi, come il Piccolo di Milano e in fascinosi spazi non teatrali, quali, recentemente, il Museo della Specola di Firenze.

Domenica 10 febbraio è la volta di “Mi amavi ancora” di Florian Zeller, pluripremiato commediografo francese non ancora quarantenne, di cui, solo in Italia, in questa stagione, sono in tournée ben cinque spettacoli. Protagonista, qui, una coppia di sicuro fascino, Ettore Bassi e Simona Cavallari, diretti da Stefano Artissunch, per una commedia dalla raffinata ed eccellente scrittura, ricca di colpi di scena e densa di umorismo.

Con “Otto donne e un mistero”, in programma domenica 31 marzo, in scena un quartetto di famose attrici, alcune già passate da Lamporecchio – Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman – nella commedia di Robert Thomas da cui, nel 2002, François Ozon trasse il film che ebbe un ottimo successo di critica con un cast stellare, tra cui Catherine Deneuve, Fanny Ardant, Isabelle Huppert, Emmanuele Béart. Diretto da Guglielmo Ferro, lo spettacolo è una vera e propria commedia thriller, un ingranaggio perfetto per sedurre lo spettatore contemporaneo sempre più abituato alla nuova generazione di criminologia psicologica.

A chiusura di stagione, sabato 6 aprile, “Closer” di Patrick Marber, con Violante Placido, Fabio Troiano, Chiara Muti, Marco Foschi, per la regia di Nina di Majo. Opera teatrale ispiratrice dell’omonimo film, Premio Oscar 2005 (che vide protagonisti Natalie Portman, Julia Roberts, Jude Law e Clive Owen) è un'analisi dolorosa, disillusa, provocatoria, di come a volte, nella moderna relazione di coppia, la falsità sia l'unico elemento che permette di recuperare un'apparenza di equilibrio tra gli individui

In occasione della nuova stagione torna anche il concorso “La biblioteca regala teatro”, promosso dalla Biblioteca Comunale “Don Siro Butelli” di Lamporecchio.

 

Articoli correlati (da tag)