Giovedì, 07 Febbraio 2019 18:03

La grande danza protagonista al Manzoni con “Il lago dei cigni”

Una scena del balletto Una scena del balletto

Pistoia - Il Teatro Manzoni di Pistoia si apre alla danza ospitando sabato 9 febbraio (ore 21) un capolavoro intramontabile come “Il lago dei cigni”.

Si tratta di un balletto in due atti su musiche di P. I. Tchaikovskij con le coreografie originali di Marius Petipa.

Protagoniste le Russian Stars, le stelle della danza classica russa, che tornano ad aggiungersi all'organico del Moscow State Classical Ballet, artisti eclettici, formati in patria e scelti accuratamente da Liudmila Titova, maestra, étoile e produttrice che sarà la loro capofila e impreziosirà il cast con le sue performance.

Il Moscow State Classical Ballet è una delle più prestigiose compagnie di balletto classico di tutta la Russia, ed è conosciuta ed apprezzata a livello internazionale. Attualmente diretta dalla Titova, la Compagnia si pone come principale obiettivo quello di far conoscere al mondo lo splendore della secolare tradizione russa del balletto classico, volgendo lo sguardo anche ad un repertorio più contemporaneo, in linea con le esigenze del pubblico odierno.

L'alto livello artistico e la qualità del repertorio hanno portato la Compagnia a calcare i maggiori palcoscenici al mondo portando in scena l'essenza dell'arte coreutica russa da “Il Lago dei Cigni” e “Lo Schiaccianoci”, a titoli celebri come “Giselle” , “La Bella Addormentata”, “Cenerentola”, “Romeo e Giulietta", “Don Chisciotte”, “Carmen” e “Spartacus”.

Il Corpo di ballo vanta tra le sue fila non solo le sue trenta talentuose étoiles provenienti dalle migliori scuole ed accademie di danza mondiali, ma si avvale anche della partecipazione di straordinarie star del balletto russo che impreziosiscono la scena ed elevano ulteriormente lo spettacolo da un punto di vista tecnico e scenico.

Il Moscow State Classical Ballet è apprezzato dalla critica per la bellezza e l'eleganza dei propri danzatori che, con la fluidità del loro corpo perfettamente unita alla ferrea disciplina, riescono a creare un ensemble coreografico compatto ed armonico, capace di coinvolgere ed ammaliare il pubblico di ogni nazione. Il risultato è una tecnica pulita e raffinata esibita sul palco con grande naturalezza ed impreziosita dalle eccelse doti espressive dei ballerini, che contribuiscono a rendere l'interpretazione impeccabile in tutte le sue sfaccettature, facendo godere a pieno allo spettatore l'eterea bellezza delle opere caposaldo della storia del balletto classico.

Liudmila Titova nasce a Mosca il 9 ottobre del 1987. A 10 anni entra a far parte della Scuola di Ballo del Teatro Bolshoi, dove si laurea otto anni dopo. A soli 19 anni è protagonista di celebri balletti di repertorio come “Cenerentola”, “Lo Schiaccianoci”, “La bella addormentata”, “Giselle”, “Bolero” e tantissimi altri. Dal 2010 lavora con il Moscow State Classical Ballet e da tre anni ne è a capo come General Manager. Con il suo ingresso ha riorganizzato l’intera Compagnia, apportando una serie di innovazioni scenografiche e decorative, dedicando un’attenzione particolare ai costumi dei danzatori, completamente rinnovati.

Info e prevendita presso la biglietteria del Teatro Manzoni. Sono previste riduzioni per gli allievi delle scuole di danza.

Il lago dei cigni 10

 

Articoli correlati (da tag)