Giovedì, 16 Maggio 2019 18:11

Teatro Manzoni, in scena il saggio finale della scuola “Mabellini”

Pistoia - Tempo di “saggi” anche per le allieve di danza della Scuola “Mabellini”.

Sabato 18 maggio al Teatro Manzoni (ore 21.15), a conclusione dell'anno accademico 2018/19, le giovani danzatrici si esibiranno nello spettacolo “È quasi tempo”, ispirato a Schiaccianoci e il re dei topi di E.T.A. Hoffmann (da cui è stato tratto il celebre balletto) nella versione raccontata ed illustrata da Laura De Luca.

Le coreografie, firmate dalle docenti Caterina Laporta e Eleonora Senesi sulle indimenticabili note di Čajkovskij, propongono una versione tutta incentrata sulla giovane protagonista: in una notte d’inverno, nello spazio di un sogno – popolato da molti incontri, nel mondo delle favole – si troverà a superare, con un misto di attrazione e timore, il sottile limite che separa l’infanzia dall’adolescenza. La serata sarà l'occasione per apprezzare il lavoro svolto dalle allieve del dipartimento di danza (classi di classica e contamporanea) nel corso dell'anno sotto la guida delle due docenti. La prevendita per lo spettacolo è in corso alla Biglietteria del Teatro Manzoni (0573 991609).

Fino al 14 giugno, inoltre, la Scuola presenta al pubblico i frutti del lavoro didattico iniziato a ottobre, con una serie di eventi programmati nella sua sede, la Villa di Scornio, e in vari spazi della città. Torna, infatti, “Open30”, il percorso musicale che si sviluppa per un mese nei locali della Scuola.

Una fitta serie di esibizioni di musica solistica e d’insieme a cura degli allievi, presentate dai docenti per l’intero periodo dell’iniziativa con concerti giornalieri pomeridiani: dal repertorio di musica classica delle varie epoche – proposto da solisti e da gruppi da camera – alla JuniOrchestra (un ensemble di circa 15 studenti che si candida a diventare la futura orchestra della Scuola), dall’ Orchestra di violoncelli agli Ensemble pop-rock e al repertorio lirico antico e moderno, soul, world e jazz.

Per chi è curioso di conoscere come si insegnano alla Mabellini la musica e la danza (in vista di una possibile iscrizione ai corsi dell'anno accademico 2019/2020), saranno gli stessi docenti ad aprire le porte delle loro classi: nella settimana finale di “Open30” sarà possibile fissare vere e proprie lezioni individuali di prova con i docenti per un incontro ravvicinato con uno o più strumenti.

 

 

 

Articoli correlati (da tag)