Martedì, 21 Maggio 2019 18:56

Monsummano, gli sudenti del "Forti" in scena con "È (solo) la fine del mondo"

Il prof. Rosseli con gli studenti-attori dell'Istituto "Forti" Il prof. Rosseli con gli studenti-attori dell'Istituto "Forti"

Monsummano Terme - "La scuola in scena" approda al Teatro Montand per accogliere, giovedì 23 maggio (ore 21), lo spettacolo degli studenti dell'ITC Forti, "È (solo) la fine del mondo".

La direzione artistica è affidata a Dean David Rosselli, che è anche il responsabile del progetto.

Questi gli interpreti: Leonardo Belmonte, Matilde Bettarini, Mattia Bini, Martina Bruno, Ylenia Butelli, Irene Capecchi, Gioia Ferretti, Serena Gori, Haiat Lafsahi, Chiara Lo Piccolo, Adele Martini, Marco Andrea Milazzo Davide Panicucci, Martina Rea, Emily Reschi, Rebecca Ripari, Luisa Ruotolo, Alisa Semaj, Silvia Shkurti, Jessica Sol, Carlotta Tacchi, Virginia Tela, Ilaria Veltroni, Conghui Ye (attori); Federico Bertolotti, Carmen De Lucia, Sara Iuliucci, Samuele Lika, Gabriele Parlanti, Alessia Piazza, Giuliano Progni, Silvia Shkurti (musicisti/cantanti), Chiara Lo Piccolo, Rebecca Ripari (ballerine).

"La fine è imminente. Gli umani, a rischio estinzione, si salveranno solo emigrando su un altro pianeta. Ma non ci sarà posto per tutti – spiega il Prof. Rosselli – e, soprattutto, per ricominciare, non tutti saranno necessari, utili, adatti. I non idonei, come reagiranno alla selezione? E chi, tra quelli idonei, sceglierà comunque di restare? Partire verso l’ignoto lasciando tutto, o restare e finire, assieme a quanto accumulato, costruito, creato? In quanti frammenti le vene, l’anima, il cuor si spezzeranno, durante le cinque lettere di un a-d-d-i-o? Forse lo meritiamo. Se fosse una sorta di “conto da pagare”, a saldo di quanto finora e tuttora offeso, sfruttato, sminuito, sprecato e vilipeso, l’Umanità meriterebbe un’estinzione dovuta, giusta, immediata. La fine è un’ora ignota ma certa nell’agenda, come certa è solo la vita quotidiana sebbene, a quanto pare, solo quando la fine è vicina… lo ricordiamo."

Prevendita al Teatro Montand dalle 15 alle 19 il giorno stesso dello spettacolo 0572 954474

 

 

Articoli correlati (da tag)