Giovedì, 30 Maggio 2019 19:06

Pistoia Teatro Festival, presentato il cartellone della quinta edizione

Riccardo Tesi e Banditaliana (foto di Fabrizio Carollo Carfa) Riccardo Tesi e Banditaliana (foto di Fabrizio Carollo Carfa)

di Marcello Paris 

Firenze - Teatro, musica e danza sono gli ingredienti che in tre diverse dislocazioni della città impegnerà le serate pistoiesi nei mesi di Giugno e Luglio.

All’interno del festival trova posto, dall’11 al 18 giugno, “Teatri di Confine”, alla terza edizione.

Alla presentazione, nella sede della Fondazione Toscana Spettacolo, a Firenze, sono intervenuti molti dei soggetti coinvolti nella manifestazione cioè, Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, Associazione teatrale pistoiese-Centro Produzione Teatrale, Comune di Pistoia, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Ministero del Beni Culturali, Regione Toscana. Una produzione sostenuta da Unicoop Firenze con la collaborazione del Polo Museale della Toscana.

“Il festival – ha detto Patrizia Coletta Direttore di Fondazione Toscana Spettacolo – vuole andare, come in realtà va, oltre il mondo del lavoro teatrale, vuole sconfinare per contaminare i linguaggi con teatro, danza e musica”.

Colella ha sottolineato l’importanza di proposte innovative affidate a giovani artisti, molti di loro toscani a testimonianza della vivacità di questa terra.

Per l’Associazione teatrale pistoiese erano presenti il presidente Giuseppe Gherpelli e il direttore artistico Saverio Barsanti.

Il primo ha messo l’accento sulla dislocazione dei vari eventi che si terranno in diversi luoghi per coinvolgere parte della città: Fortezza Santa Barbara, Centro Culturale Funaro, Chiostro di Palazzo San Gregorio. Poi ha esaltato l’intervento dell’Orchestra Leonore che da Pistoia sta suscitando interesse a livello nazionale. Infine Gherpelli ha detto che il festival rimane in vita grazie all’interesse congiunto di Comune e Fondazione Cassa di Risparmio. Per Saverio Barsanti “la collaborazione sempre più stretta con il Funaro si è dimostrata importante per l’apporto di qaulità che dà nella sperimentazione teatrale”. Sulla collaborazione con Unicoop Firenze ha precisato che la stessa ha in mente un progetto per la città, anche attraverso l’incasso di una serata, che sarà reso noto la prossima settimana.

Per la Fondazione ha preso la parola il suo presidente, Luca Iozzelli, ricordando che “grazie al nuovo Statuto dell’Associazione Teatrale, la Fondazione da ospite del Teatro è diventato socio fondatore che significa maggiore impegno finanziario e organizzativo. Teatro Festival dimostra la validità del lavoro in sinergia. Infine ha ricordato che l’Associazione Teatrale gestirà il festival Jazz di settembre del quale ci sarà un’anteprima in questa rassegna”.

Presente alla conferenza il musicista pistoiese RiccardoTesi, fresco reduce da una tournée in Australia, il quale sarà con il suo gruppo, “Banditaliana”, che quest’anno compie 25 anni, in Fortezza. Da questo spettacolo verranno i fondi per il progetto Unicoop di cui si è detto.

Ma vediamo nel dettaglio spettacoli e date del festival: si parte martedì 11 giugno al Funaro (ore 21,15) con un’anteprima, Shakespearology, progetto e regia Sotterraneo, due chiacchiere con lui, la sua biografia e cosa si è fatto delle sue opere. A dare voce al grande “Bardo” ci sarà Woody Neri.

Ancora al Funaro il 18 (ore 21,15) “Notte Trasfigurata” di Arnold Schonberg, di e con Cristina Kristal Rizzo; a seguire (ore 22) “Duetto Nero” : coreografia Marina Giovannini e danza Vanessa Geniali e la stessa Giovannini.

Di nuovo al Funaro il 28 (ore 21,15) con “Poyo Rojo”,(l’esplosivo spettacolo degli argentini Nicolas Poggi e Luciano Rosso) uno spettacolo che unisce teatro, danza acrobatica, sport e che ha registrato il tutto esaurito in Argentina e Europa.

L’altro luogo, la Fortezza ospita tre eventi: il 25 giugno (ore 21,30) l’Orchestra Multietnica di Arezzo con tre cantautori carismatici quali Paolo Benvegnù, Dente “Premio italiano della Musica Indipendente” nel 2011 e 2014 e Alessandro Fiori.

Il 2 luglio, (ore 21,30) in collaborazione con la Fondazione Pistoiese Promusica, c’è l’Ensemble dell’Orchestra Leonore che esegue la Suite per Orchestra di Varietà di Shostakovic e a seguire l’Orchestra Leonore, diretta da Daniele Giorgi, esegue la Sinfonia n.9 in Mi minore op.95 "Dal nuovo mondo" di Dvorak. 

Il 3 luglio (ore 21,30) il grande ritorno di Riccardo Tesi&Banditaliana Argento Tour (per i suoi 25 anni di carriera presenta il nuovo album ARGENTO) composta da Tesi (organetto diatonico), Maurizio Geri (chitarra e voce), Claudio Carboni (sax), Gigi Biolcati (percussioni, voce, chitarra). Ultimo spettacolo in Fortezza il 19 luglio (ore 21,30) con l’anteprima di Serravalle Jazz con Nico Gori Swing 10tet Swingin’ Hips.

In caso di pioggia questi tre appuntamenti saranno spostati al Teatro Bolognini.

L’11 luglio (ore 21,15) nel Chiostro di Palazzo San Gregorio, (corso Gramsci, 45) per il progetto “Musica nei Borghi” si esibisce l’Ensemble Le Musiche di Simone Bernardini (primo violino dei Berliner Philharmoniker) che eseguono musiche di J:S:Bach, R.Strauss e concerti barocchi per flauto e orchestra.

La prevendita dei biglietti presso la biglietteria del Teatro Manzoni oppure online su Teatri di Pistoia e TicketOne.

Per gli spettacoli di “Teatro di Confine 2019” facilitazioni per gli studenti delle Università toscane.

L’ATP ricorda che per coloro che non hanno compiuto il trentesimo anno di età si può acquistare la Risvegliati Card (7 euro) che consente uno sconto del 50% sui biglietti del Pistoia Teatro Festival, delle stagioni di prosa 2019/20 e dei Teatri Yves Montand di Monsummano Terme e del Teatro comunale di Lamporecchio.

 

 

Articoli correlati (da tag)