Martedì, 11 Giugno 2019 15:25

“La scuola in scena” si chiude con gli studenti-attori del “Petrocchi”

Gli studenti-attori del liceo artistico Petrocchi Gli studenti-attori del liceo artistico Petrocchi

Pistoia - Ultimo appuntamento della rassegna "La scuola in scena" con gli studenti-attori del Liceo Artistico Petrocchi di Pistoia.

I ragazzi saranno impegnati nello spettacolo "Da consumarsi preferibilmente entro...", diretto dalla Prof.ssa Caterina Savasta (Teatro Bolognini, giovedì 13 giugno, ore 21) e frutto della collaborazione tra gli studenti e l'Associazione "Il Pozzo di Giacobbe", che ha realizzato anche i costumi di scena. Il laboratorio teatrale da quest'anno rientra fra le attività del Progetto "Welcome", iniziativa per il contrasto della povertà educativa minorile.

Questi i protagonisti: Sabrina Bagagli, Alessio Barbato, Milagros Bardi, Daniel Bellucci, Damiano Benini, Alessandro Dainelli, Iris D’oronzo, Giada Delle Piagge , Eleonora Domenicali , Caterina Fineschi, Carola Freschi, Gaia Gori, Michele Lai, Caterina Magni, Erika Marcelli, Sara Persello, Michele Rotella, Alessia Scordato, Alessia Suglia, Viola Trupo, Elisabetta PastacaldI (dirigente); collaboratori Assunta Parisi (educatrice e costumista Associazione “Il pozzo di Giacobbe”), Paolo Santin (luci), Nino Savasta (per le musiche) – Associazione Teatrale Archeosofica.

"Il lavoro nasce dall’idea che oggi più che mai c’è bisogno di ascoltare – spiega la Prof.ssa Savasta – e di essere attenti gli uni agli altri. Ognuno di noi è se stesso, un essere unico e irripetibile, con le sue caratteristiche, con pregi e difetti, tutto da conoscere e da valorizzare. Partendo da queste premesse, come accadde al grande drammaturgo Luigi Pirandello, anche noi ci siamo domandati se è lo scrittore che crea i personaggi o se i personaggi sono già creati e vivi e semplicemente presentano se stessi. Sta a loro poi decidere se sono contenti di essere come sono oppure se vogliono cambiare…"

Dopo un primo periodo in cui il lavoro si è concentrato nella creazione del 'gruppo', in modo che tutti si sentissero a loro agio, senza il timore di essere guidicati, è iniziata la fase creativa, con la stesura del testo da parte degli studenti, lavorando sul messaggio fondamentale che ognuno vuole comunicare.

 

Articoli correlati (da tag)