Speciali Reportcult: PISTOIA BLUES | PRESENTE ITALIANO


 
 

Venerdì, 13 Settembre 2019 15:54

Teatro e artisti internazionali al Contemporanea Festival

Andrea Macchia, tra i protagonisti del Festival Andrea Macchia, tra i protagonisti del Festival

Prato - Compie venti anni di “Contemporanea Festival” che dal 20 al 29 settembre inaugurerà le attività della nuova stagione del Teatro Metastasio di Prato.

Osservare il complicato racconto del presente e i processi creativi dalle arti della scena contemporanea è sempre stata la principale passione del direttore Edoardo Donatini, che quest’anno sceglie di proseguire la riflessione avviata nelle scorse edizioni Vivere al tempo del crollo; al centro della progettazione ancora una profonda analisi che tende a esaminare tutti quei processi creativi che osservano, analizzano, traducono la complessità del nostro tempo. In questa nuova edizione l’attenzione è rivolta in modo prevalente al pensiero delle donne, alla loro visione politica del mondo.

Al loro processo creativo è affidato il compito di accompagnarci nella lettura di un tempo e uno spazio a volte intraducibile perché composto da codici nuovi, lontani da stereotipi e condizionamenti culturali. Una visione che apre lo sguardo a una diversa prospettiva del futuro. 

Tanti gli spettacoli, le performance e le produzioni site specific in programma: saranno in scena 32 compagnie nazionali e internazionali per 51 repliche.

Tra le compagnie internazionali arrivano il teatro politico dei tedeschi Rimini Protokoll, la critica e pungente denuncia delle politiche europee degli spagnoli Agrupacion Senor Serrano, la ricerca ‘enciclopedica sulla parola’ dei francesi Joris Lacoste e Elise Simonet, la danza della francese Phia Mènard, della portoghese Marlene Monteiro Freitas, dell’indiana Malinka Taneja, il linguaggio in bilico tra danza e performance visiva e sonora della belga Miet Warlop, la travolgente street dance della jamaicana Cecilia Bengolea, i ballerini d’aria della Compagnie Didier Théron.

Come di consueto si accende un focus sulla coreografia nostrana con i lavori di Alessandro Sciaronni, Annamaria Ajmone, Silvia Gribaudi, Claudia Caldarano, Giorgia Nardin, Francesca Banchelli, Luna Cenere e del duo Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi. Inoltre ci sarà l’ultima creazione della Compagnia TPO e la restituzione finale di un laboratorio ‘sensoriale’ di Gabriella Salvaterra.

Torna poi “Alveare”, da sempre progetto cardine del festival con l’obbiettivo di evidenziare il ‘processo creativo/l’opera in divenire’, quest’anno affidato a 12 artiste donne: Silvia Costa, Sara Leghissa, Daria Deflorian, Elena Bucci, Francesca Macrì, Katia Giuliani, Elisa Pol, Chiara Bersani, Licia Lanera, Chiara Lagani, Ilaria Drago e Rita Frongia.

Ancora, Contemporanea Festival 19 ospita le restituzioni poetiche di Poecity, attiva 3 laboratori formativi per professionisti e non, curati rispettivamente da Gabriella Salvaterra, Kinkaleri e Giorgia Nardin, promuove una serie di workshop tenuti da Jacopo Miliani e sostiene la mostra dell’eclettico artista Edoardo Nardin.

Infine è prevista la presentazione del volume “La funzione culturale dei Festival” (ed.Cue Press) a cura di Edoardo Donatini e Gerardo Guccini. Il volume raccoglie gli atti del seminario tenutosi nel 2018 dove alcuni direttori di festival hanno discusso insieme a studiosi, critici e operatori il ruolo odierno dei progetti artistico-culturali che articolano e trasformano la nozione di «festival».

Per tutta la durata del festival sarà attivo il Contemporanea Bistrot presso l’ex Chiesino San Giovanni, in collaborazione con Fonderia Cultart a cura di Atipico.

Contemporanea Festival 19 è un progetto del Teatro Metastasio di Prato organizzato con il contributo di Regione Toscana e Comune di Prato.

 

 

Articoli correlati (da tag)