Lunedì, 24 Febbraio 2020 17:02

Al Manzoni l'ultimo episodio del “trittico polare” degli Omini

Una scena dei precedenti episodi di "Circolo Popolare Artico" (foto di Stefano Di Cecio) Una scena dei precedenti episodi di "Circolo Popolare Artico" (foto di Stefano Di Cecio)

Pistoia - In scena al Teatro Manzoni dal 26 al 29 febbraio (ore 21, capienza limitata) il terzo episodio del Circolo Popolare Artico.

L'esperimento – coprodotto dall'Associazione Teatrale Pistoiese – che ha visto Gli Omini allontanarsi dalle strade battute per esplorare il deserto polare, dentro i racconti dell'antropologo Jørn Riel.

Una saga. Una comunità di quindici cacciatori e 92 cani. Una miriade di racconti intrecciati tra di loro, per parlare di solitudine e amicizia, di ospitalità in una terra ostile e di grappa. Per affrontare una quantità tale di materiale, per seminare indizi e creare un gruppo anarchico di cacciatori, Gli Omini hanno ideato i tre episodi del Circolo Popolare Artico (i precedenti due, Prove di resistenza e La bufera sono andati in scena rrispettivamente, tra ottobre e novembre, al Funaro e al Piccolo Teatro Bolognini), collaborando con Eleonora Spezi, i Tony Clifton Circus e Paola Tintinelli, teatranti poliedrici e pronti a tutto.

Arriva ora “La vergine fredda”. Insieme a Gli Omini, nel pensiero e nelle azioni, sarà Paola Tintinelli, potente attrice, autrice, scenografa, che riesce a stare con la stessa grazia nei panni di uomini, vecchi, bambini e cacciatori.

Su questa terra abbandonata da Dio e dalle donne, aleggia da sempre la figura di Emma. Una donna quasi innominabile, un pensiero lontano, vago, confuso. Stavolta Emma apparirà e si capirà che esiste e che consola gli uomini soli, a modo suo. Perché Emma esiste come solo Emma sa esistere. E attraversa ogni uomo senza perdere purezza. Si parlerà di amore e assenza, della potenza delle idee e di onanismo, di tenzoni canore e onore. Si vedrà come sia inevitabile uno strano duello e come si assomiglino gli uomini, quando sono soli.

Circolo Popolare Artico è un progetto, una piccola società laterale, il manifesto sregolato di un uomo che fatica a stare al passo con il mondo e non vede altra scelta che fondarne un altro, artico, fatto di leggi chiare e persone scelte.

 

 

Articoli correlati (da tag)