Lunedì, 19 Ottobre 2015 00:00

“Jessica and me”, Cristiana Morganti in scena all'Archivolto

Genova - Cristiana Morganti riparte da Genova.

La storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, recentemente insignita del Premio Danza&Danza come migliore interprete/ coreografa, riprende il tour di “Jessica and me”, presentando lo spettacolo, accolto con grande favore di critica e pubblico nella passata stagione, al Teatro dell’Archivolto giovedì 22 e venerdì 23 ottobre alle ore 21 (Cagliari, Venezia, Bologna, Scandiano, Vicenza e Cremona saranno le prossime tappe). La coreografa si fermerà al Teatro dell’Archivolto anche sabato 24 ottobre per condurre “Sorprendere sé stessi”, workshop rivolto ad attori e danzatori. Sia lo spettacolo che il laboratorio sono presentati a Genova dal Teatro dell’Archivolto in collaborazione con il Goethe Institut. 

Nato in residenza artistica al Funaro di Pistoia, che lo produce, “Jessica and me” si presenta come una riflessione danzata e ironica, ideata da Cristiana Morganti partendo da alcune domande cruciali, non solo in campo artistico e non solo per il suo percorso professionale. Domande che affrontano il delicato tema della memoria, delle radici e delle eredità: “lei vuole che io danzi, oppure vuole che io parli?” Da questo primo quesito, che la danzatrice rivolge a uno spettatore in platea, se ne aprono a catena svariati altri. Come gestire l’influenza artistica di un grande Maestro? Come non cedere alla consuetudine di una certa estetica? Come rielaborare un passato di studi di danza classica lavorando a Wuppertal?

In "Jessica and me", Cristiana Morganti, giunta a un momento importante del suo percorso, si ferma a riflettere su se stessa: sul rapporto con il proprio corpo e con la danza, sul significato dello stare in scena, sul senso dell’ "altro da sé" che implica il fare teatro. Ne risulta una sorta di autoritratto idealmente a due voci (“Jessica and me”, appunto) di efficace e spiazzante ironia, dove Cristiana rivela ciò che accade nel backstage del suo percorso professionale. Un puzzle di gesti, ombre, muscoli, tenacia, spavalderia, timidezza, ricordi e progetti.

 

Biglietti da 7,50 a 22 euro. Info e biglietteria 010.6592.220, 010.412.135, www.archivolto.it

Articoli correlati (da tag)