Pistoia – "Se penso all’amianto, nella mia testa ho l’immagine di un uomo, vestito di bianco, elegante, che bussa alla porta di casa delle famiglie, entra, si mette a sedere al tavolo con loro, e ci resta. Per sempre. E non se ne va più” dice Barbara.

Pubblicato in Teatro